Le Guardie Giurate veneziane sul piede di guerra: "turni stressanti e violazioni dei contratti di lavoro"

06/set/2006 16.49.00 SAGG - Sindacato Autonomo Guardie Giurate Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
La Segreteria Nazionale del SAGG - Sindacato Autonomo Guardie Giurate comunica
che in questi giorni si stanno affrontando le principali problematiche
riguardanti la categoria tramite la Segreteria Provinciale di Venezia,
coordinata da Domenico Paudice, portavoce di tante richieste che pervengono
dalla base.

I problemi denunciati dai lavoratori sono i più svariati - afferma Paudice - la
mancanza di sicurezza per le Guardie Giurate che operano isolatamente nei
servizi di pattugliamento stradale e quindi la necessità di costituire
equipaggi composti da due Guardie; la mancanza di un piano di servizi
settimanale che permetta alle Guardie Giurate di poter gestire liberamente la
propria vita privata, in molti casi gli orari di lavoro, i più svariati,
vengono comunicati dall'azienda giorno per giorno creando gravi disagi
familiari ai dipendenti; la discriminazione tra il personale, in particolare
per quanto riguarda i servizi diurni, assegnati esclusivamente a dipendenti
privilegiati. Queste sono tre delle principali istanze che intendiamo portare
avanti per una corretta pianificazione del lavoro della categoria.

Ma l'azione della Segreteria Provinciale non si ferma qui - ribatte Ceccato,
Segeretario Nazionale
- Ci siamo attivati per far pervenire alle istituzioni
competenti un documento nel quale si sollecitano alcuni controlli, ed eventuali
interventi, nell'ambito della vigilanza privata in merito ad alcune presunte
violazioni alle leggi vigenti. In particolare chiediamo all'Ispettorato del
Lavoro delle verifiche in alcune aziende della provincia che avrebbero assunto
lavoratori a tempo determinato in percentule superiore a quella consentita
dalle contrattazioni nazionali, e di altre per la gestione superficiale delle
pattuglie notturne.

La nostra categoria - conclude il Segretario Nazionale - è molto
sottovalutata, eppure siamo presenti in ospedali, banche, stazioni, aeroporti,
stadi e polveriere, con guadagni bassi, che vanno da 850 a 1150 euro, ci
offrono solo 2 ore di formazione di legittima difesa e altrettante di
informazioni giuridiche. Le aziende non si preoccupano minimamente di dare
aggiornamento professionale e, soprattutto i nuovi assunti vengono costretti a
condizioni di lavoro folli, senza riposi né ferie. Molti si licenziano perché
troppo stressati.


Le coordinate del SAGG sono TEL/FAX 0421/760118 CELL 340/6960318 EMAIL
info@sagg.it URL www.sagg.it
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl