Caserta, Assessore Milani: Terra di lavoro "Provincia per la Pace e la Legalità"

Caserta, Assessore Milani: Terra di lavoro "Provincia per la Pace e la Legalità" Assessore Milani: Terra di lavoro "Provincia per la Pace e la Legalità" Caserta 10 settembre 2006 - "E' presupposto affinché la cultura di pace non sia più pensiero debole come in passato bensì forte e non sia soltanto

10/set/2006 14.49.00 giovanni Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Logo della provincia
 
Assessore Milani: Terra di lavoro "Provincia per la Pace e la Legalità"
 
  
 
Caserta 10 settembre 2006 - "E' presupposto affinché la cultura di pace non sia più pensiero debole come in passato bensì forte e non sia soltanto un diritto che rafforzi l’effettività della cittadinanza ma più ancora si caratterizzi come un dovere in un contesto dove è vero che ci sono molti beni confiscati alla mafia ma poi troppi sono quelli che rimangono non utilizzati e quindi non restituiti alla collettività". Terra di Lavoro (Caserta) con la costituzione di un analogo coordinamento provinciale, molto presto assumerà con delibera la denominazione di "Provincia per la pace e la legalità". E' stata la risposta dell'assessore provinciale al Lavoro e all' Istruzione Enrico Milani alla richiesta avanzata da Agnese Ginocchio, la nota cantautrice della Pace di nostra terra di lavoro, testimonial in Italia in svariate manifestazioni per la Pace e la Legalità. L'annuncio è stato dato durante la conferenza che si è svolta presso la sala della provincia di Caserta, in occasione della quarta edizione della "Fiaccolata della Pace nella gioia" che si terrà il 1 ottobre, promossa dalla Città di Santa Maria Capua Vetere, nella figura di Edgardo Olimpo assessore alla Pace, associazione articolo 11, con l'adesione del Comitato Caserta città di Pace. Presenti inoltre alla conferenza: l' assessore comunale e delegato del sindaco di Caserta per la fiaccolata Arturo Gigliofiorito, l'assessore alla cultura Paola Servillo di Santa Maria, Pietro Farina coordinatore del Comitato Caserta Città di Pace, Valerio Taglione delegato provinciale dell'associazione Libera contro le mafie e molti esponenti di associazioni casertane. Sul tema della Legalità di quest'anno, si manifesterà contro le mafie e contro le guerre, le tante dimenticate e quelle combattute quotidianamente. Appuntamento dunque per il 1 ottobre, alle 15, partendo dai giardini della Flora della reggia di Caserta percorrendo l’Appia fino a Santa Maria, toccando i comuni che hanno aderito: Casagiove, Casapulla, San Prisco, Curti. Al termine si susseguiranno le testimonianze di Don Luigi Ciotti presidente di Libera, monsignor Alessandro Staccioli vicario apostolico nel Laos, Diana Pezza Borrelli, don Luigi Merola sacerdote anticamorra, Isadora Daimmo Assessore Pace della provincia di Napoli e altri testimoni di Pace e di Legalità.
 
 
fonte: http://www.casertanews.it/public/articoli/art_20060910003512.htm

Yahoo! Mail: gratis 1GB per i messaggi, antispam, antivirus, POP3
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl