L'UAAR lancia il progetto "ora alternativa"

12/set/2006 08.30.00 Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
UAAR - Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti
Membro associato di: FHE - Fédération humaniste européenne, IHEU - International Humanist and Ethical Union.
'''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''
Comitato di Presidenza dell'Uaar: Laura Balbo, Margherita Hack, Dànilo Mainardi, Piergiorgio Odifreddi, Pietro Omodeo, Floriano Papi, Valerio Pocar, Emilio Rosini, Sergio Staino
'''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''
Ricomincia l’anno scolastico e ricominciano i problemi per tutti gli studenti che non si avvalgono dell’insegnamento della religione cattolica (IRC).
In Italia sono circa 650.000, ma di loro non si interessa quasi nessuno: non le scuole, per le quali costituiscono un problema organizzativo, e non lo Stato, che non ha mai regolato compiutamente la materia.
L’UAAR ha tra i suoi fini statutari l’impegno per i diritti civili dei cittadini non credenti. Negli ultimi anni ha ricevuto moltissime segnalazioni e richieste di aiuto da parte di genitori, studenti e insegnanti lasciati in balìa di istituzioni lassiste e regolamenti fumosi.
Chi non si avvale dell’IRC può non svolgere alcuna attività, studiare individualmente o frequentare attività formative. L’UAAR, che ha tra i suoi obbiettivi l’abolizione dell’IRC nelle scuole pubbliche, non fornisce alcun suggerimento a genitori e studenti: qualunque scelta compiano è senz’altro da rispettare.
Tuttavia, mentre le prime due scelte non necessitano generalmente di supporto, la terza scelta pone genitori e studenti nella condizione di “trattare” lo svolgimento di tali attività con gli organismi scolastici, spesso indifferenti al problema. È una condizione di palese inferiorità, indegna di un paese civile, soprattutto nei confronti di genitori e studenti cattolici che godono di strutture, finanziamenti e insegnanti scelti dai vescovi e remunerati dallo Stato.
Per rimuovere queste discriminazioni, e ottenere una reale parità tra cattolici e non cattolici (peraltro sancita dall’art. 3 della Costituzione), l’UAAR ha avviato un progetto sull’ora alternativa, con cui dare assistenza a genitori e studenti, creare spazi di informazione e documentazione e sensibilizzare le istituzioni e l’opinione pubblica sulla gravità del problema.
Maggiori informazioni su www.oraalternativa.it.
'''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''
Cordiali saluti,
Giorgio Villella
Segretario nazionale Uaar
E-mail: segretario@uaar.it
Posta: Uaar - Casella Postale 749 - 35100 Padova
Telefono/segreteria telefonica/fax: 049 876 23 05
Cellulare: 329 415 70 90
Sito: www.uaar.it
'''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''''

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl