Newsletter di Korazym N. 2006/43

17/set/2006 14.00.00 Korazym.org Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.



Settegiorni
il meglio della settimana di

Il viaggio del papa in Baviera e le polemiche che stanno infiammando il mondo islamico. Nell’ultima settimana, Korazym.org ha continuato a rimanere sui fatti di attualità, senza dimenticare le tante iniziative in programma nelle diocesi, all’inizio del nuovo anno pastorale.

IL PAPA E L’ISLAM. CRESCE LA PROTESTA

Non si ferma l’ondata di proteste contro la lezione del papa all’università di Regensburg. Nel mondo islamico, il livello dello scontro si sta alzando ora dopo ora con manifestazioni di piazza e interventi dei governi. E ieri, dopo le precisazioni dei giorni scorsi del direttore della Sala Stampa della Santa Sede, padre Federico Lombardi, ha preso la parola in prima persona (cosa piuttosto inedita) il neo segretario di Stato, cardinale Tarcisio Bertone. In una dichiarazione, il porporato ha voluto ribadire quanto stabilito dal Concilio Vaticano II nella Nostra Aetate e cioè che "la Chiesa guarda con stima i musulmani, che adorano l’unico Dio". Un’occasione per esprimere il dispiacere del papa di fronte ad una interpretazione del suo discorso “in modo del tutto non corrispondente alle sue intenzioni”. Intanto, il clima continua ad essere rovente con numerose iniziative diplomatiche, dalla richiesta di scuse del presidente dell’Iran alla decisione del re del Marocco di richiamare l’ambasciatore presso la Santa Sede. Su Korazym.org, tutte le fasi della polemica:
- La protesta del mondo islamico. Il card. Bertone: il papa è stato male interpretato
- Leader musulmani contro il papa. Si alza il livello della polemica
- La dichiarazione del cardinale Bertone

VIAGGIO IN TURCHIA A RISCHIO?

La polemica sulle parole del papa diventa pretesto per mettere in discussione il viaggio di fine novembre. Le proteste del Gran Muftì e del premier Erdogan che accusa Benedetto XVI di aver parlato come un politico. A Istanbul, corona nera davanti alla Nunziatura Apostolica. E se il ministro degli Esteri ribadisce che nulla è cambiato, lunedì, la Conferenza episcopale turca si riunisce per discutere sull’opportunità del viaggio.L’analisi di Korazym.org

IL VIAGGIO IN BAVIERA

Il pellegrinaggio di Benedetto XVI nella terra natale. Sei giorni nei luoghi della sua infanzia e giovinezza, ma anche nella città dove ha svolto il suo ministero vescovile. München, Altötting, Regensburg e Freising, le città della visita, ruotata intorno a tre Concelebrazioni Eucaristiche: domenica 10 settembre sulla spianata della Neuen Münchner Messe, l’11 settembre nel santuario mariano di Altötting e il 12 su quello che è stato battezzato il Papstwiese (il prato papale). Tra gli appuntamenti anche la discussa lezione all’università di Regensburg.Su Korazym.org, la cronaca, le foto e i video della visita.

DA SODANO A BERTONE

Un abbraccio tra il papa e il card. Angelo Sodano nella Sala degli Svizzeri del Palazzo Apostolico di Castel Gandolfo. È l’ultimo atto di un’esperienza durata 15 anni come più stretto collaboratore di Giovanni Paolo II prima e di Benedetto XVI poi. Venerdì mattina, con il passaggio di testimone, è iniziata la nuova missione del cardinale Tarcisio Bertone, alla guida della segreteria di Stato. Come previsto sono diventate operative le decisioni del papa, annunciate in modo inconsueto già il 22 giugno scorso. Oltre a Bertone, anche mons. Giovanni Lajolo finora segretario della Sezione per i rapporti con gli Stati della Segreteria di Stato, assume il ruolo di nuovo presidente del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano, al posto del dimissionario cardinale Edmun Casimir Szoka. La casella cruciale di responsabile dei rapporti con gli Stati, viene occupata invece da mons. Dominique Mamberti, originario di Marrakech (Marocco), diventato prete nella diocesi di Ajaccio e nominato nunzio apostolico in Sudan, Somalia ed Eritrea nel 2002, dopo esperienze nelle sedi diplomatiche di Algeria, Cile, Nazioni Unite e Libano, e in Segreteria di Stato. La cronaca.

I VOLONTARI DI DIO A BUDAPEST

Sono laici impegnati con radicalità a vivere la rivoluzione del Vangelo, dal nord al sud del mondo, e negli ambienti più diversi. Sono i “volontari di Dio” dei Focolari, provenienti da 92 Paesi dei cinque continenti. Ieri, a Budapest  si sono riuniti per il Volontarifest, il grande incontro in occasione dei loro cinquant’anni di vita. Per meglio comprendere, bisogna fare un salto indietro nel tempo, fino al 1956, anno in cui, a seguito del processo di destalinizzazione avviato da Nikita Kruscev in Russia, anche in Ungheria sorsero forti speranze di libertà.L’evento.

I GIOVANI

Su Korazym.org, grande spazio alle tante iniziative legate ai giovani. A cominciare dall’impresa di Gabriel, un giovane di Rovereto, in provincia di Trento, partito in bicicletta da Cracovia per Roma, per ricordare Giovanni Paolo II. Lo abbiamo incontrato alla vigilia della partenza. Arriva dalla capitale, invece, il racconto di un gruppo di giovani che hanno deciso di vivereun’esperienza di missione in Albania. E se a Firenze è iniziato ilnuovo anno di pastorale giovanile, a Torino sono rientrati i giovani del Sermig, partiti qualche giorno fa per una missione umanitaria in Libano.

INTERNAZIONALE

L’Africa come una pattumiera. È quanto accade ad Abidjan, capitale commerciale della Costa d’Avorio, scenario di uno scandalo rifiuti che sta provocando danni gravissimi alla popolazione: un bilancio che si aggrava di ora in ora, con cinque morti accertati e quasi 6mila intossicati. I problemi sono nati nato 3 settimane fa con l’arrivo in porto il 19 agosto di una nave battente bandiera panamense da cui sono stati scaricati rifiuti chimici (si parla di almeno 400 tonnellate), trasportati nelle discariche cittadine con camion che hanno fatto la spola tutta la notte.La notizia.

LE ALTRE NOTIZIE

Numerosi i temi tratti durante la settimana:dall’agenda Tremenda di don Antonio Mazzi alla visita del papa a Pavia, dal seminario di formazione diRedattore Sociale alle ultime novità delle Sentinelle del Mattino, passando peralcuni sponsor curiosi dello sport.

GLI EDITORIALI

Da segnalare, infine, i nostri Strilloni, dedicati questa settimana alla politica dell’opposizione (Quanto è difficile fare opposizione), all’immagine mediatica del papa (Il solito stereotipo del papa ''contro'') e al legame tra sfera pubblica e privata (Il privato nel pubblico: c’è un perché?).

Non ci resta che augurare una buona lettura …

Grazie per la vostra attenzione!

Alla prossima …

La redazione di Korazym.org


Scrivi per

Korazym.org è nato tre anni fa, in occasione della Giornata Mondiale della Gioventù 2003, per comunicare le esperienze vissute, per dare continuità nel mondo dei media a percorsi di fede personali, per evidenziare esigenze e problemi umani e sociali.

Il quotidiano non profit on line Korazym.org è già un punto di riferimento per la tempestività e la precisione dell’informazione, grazie all’impegno dei giovani che lo sostengono animati dalla passione per il giornalismo e che svolgono la loro attività a titolo gratuito.

Per poter sviluppare ulteriormente il suo raggio d’azione, Korazym.org cerca nuovi collaboratori-volontari, spiritualmente motivati, che si propongano come giornalisti attenti e curiosi di tutto ciò che si muove nel mondo della Chiesa, dei giovani, della società in Italia e nel mondo. La collaborazione è libera e ispirata alla gratuità evangelica.

L'editore della nostra testata giornalistica, l’Associazione Ragazzi-del-Papa Onlus-Associazione non lucrativa di utilità sociale, iscritta nel Registro regionale delle organizzazioni di volontariato della Regione Lazio - Sezione servizi sociali, è stata costituita il 31 gennaio 2004, memoria di san Giovanni Bosco, presso il Centro Internazionale Giovanile San Lorenzo a Roma.

Senza fine di lucro e con lo scopo esclusivo il perseguimento di finalità solidali a beneficio di persone svantaggiate in ragione di condizioni fisiche, psichiche, socio-economiche o familiari, per raggiungere tale scopo opera a favore della tutela dei diritti civili, della formazione e promuove la cultura della solidarietà attraverso l’uso della comunicazione e dell’informazione; utilizzando i nuovi mezzi multimediali, si propone di dare voce a tutti coloro che sono svantaggiati dalla specificità dei canali d’informazione, creando uno spazio d’interazione con gli utenti, promuovendo la partecipazione di chi è escluso dai normali canali di informazione.

Ti piacerebbe di collaborare con noi? Scrivi a Redazione Korazym.org.

Serena Sartini, direttore responsabile
Matteo Spicuglia, condirettore coordinatore
Stefano Caredda, vicedirettore

 


Per aiutare

a crescere

Essendo il quotidiano non profit on line Korazym.org uno spazio di discussione su argomenti che interessano i giovani, animato da un forte spirito di apertura e condivisione, tutti coloro che fossero interessati a collaborare possono farlo, mettendosi direttamente in contatto con la redazione:
Redazione Korazym.org

Abbiamo anche bisogno di offerte in denaro,
perché ci sono spese da affrontare
che non possono essere evitate
e non dipendono dal nostro impegno
e dalla nostra buona volontà.

Piccoli gocce d’acqua formano il mare ...
Piccoli granelli di sabbia formano il deserto ...
Piccoli gesti di solidarietà
possono aiutare Korazym a crescere,
a raggiungere tanti giovani
che, come voi,
si sono collegati a questo quotidiano non profit on line
nella speranza di vedere un po’ di luce,
di trovare una risposta,
di ascoltare una voce diversa
in mezzo alla cacofonia di questo mondo.


Conto BancoPosta 000053800553
ABI 07601 - CAB 14700 - CIN W
intestato ad Associazione Ragazzi-del-Papa Onlus

Causale: Granello di sabbia


I partner di
 


Avvisi

Tenendo conto di alcune vostre segnalazioni, la Newsletter di Korazym.org ha una cadenza settimanale e contiene una selezione degli articoli più significativi.
Questo per evitare testi troppo lunghi e favorire una consultazione veloce.
Dunque, consultate Korazym.org per non perdere gli articoli pubblicati giornalmente e non necessariamente tutti elencati in questa Newsletter settimanale.
Grazie per la vostra attenzione e per l'entusiasmo con cui ci seguite!
 

  • Per contattarci non usare la funzione "rispondi a", ma clicca sul seguente link:
    Redazione Newsletter Korazym.org
  • Per comunicare con la redazione o per inviare informazioni e notizie, vi pregiamo di usare esclusivamente il seguente indirizzo (e dunque non l'indirizzo di Claudia Rossi da cui viene inviato questa Newsletter):
    Redazione Newsletter Korazym.org
  • In ottemperanza della Legge 675 del 31.12.1996, per la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento di dati personali, in ogni momento è possibile modificare o cancellare i dati registrati nella database della Newsletter di Korazym.org.
  • Nel caso le nostre informazioni non fossero di vostro interesse,è possibile evitare qualsiasi ulteriore disturbo, inviando una e-mail all'indirizzo:
    Cancellazione Newsletter Korazym.org
  • Per cancellarti da questa Newsletter o cancellare un indirizzo nel caso di ricezione multiple, clicca sul seguente link:
    Cancellazione Newsletter Korazym.org
  • Attenzione: l'e-mail di cancellazione deve essere inviato dall'indirizzo su cui si riceve questa Newsletter.

Newsletter di Korazym.org - Agenzia di informazione
Una produzione della Redazione del quotidiano non profit on line Korazym.org
Associazione Ragazzi-del-Papa Onlus

Testata giornalistica iscritta nel Registro della Stampa presso il Tribunale di Latina N. 838/04102005
Direttore responsabile: Serena Sartini - Condirettore coordinatore: Matteo Spicuglia - Vicedirettore: Stefano Caredda

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl