sciopero della fame contro caos trasport

sciopero della fame contro caos trasportSettimana Europea della Mobilità Sostenibile24 ore di sciopero - dalla mezzanotte di oggi 21 settembre - per protestare contro l'invasione delle corsie riservate a bus e taxi da parte delle auto e moto private.

22/set/2006 12.30.00 associazione acusp Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


Settimana Europea della Mobilità Sostenibile
24 ore di sciopero - dalla mezzanotte di oggi 21 settembre - per protestare
contro l'invasione delle corsie riservate a bus e taxi da parte delle auto e
moto private. L'iniziativa di Alfredo Capasso, presidente dell'Acusp
(associazione contribuenti utenti servizi pubblici), per sollecitare il
Comune di Napoli a controllare l'entrata delle corsie che devono essere
utilizzate dai mezzi di trasporto pubblico.
Sciopero della fame, anche, per tutelare i tantissimi utenti , costretti ad
acquistare più biglietti orario, perchè autobus, tram e filobus restano
bloccati nelle aree loro riservate ed un percorso di 15' si trasforma in
un'odissea. Senza contare i danni da smog e rumore metropolitano.
Le corsie vanno controllate all'entrata da ausiliari dell'Anm e Vigili
Urbani. Basterebbe una task-force di 10 caschi bianchi e altrettanti
autoferrotranvieri per realizzare una linea verde per i bus e taxi da via
Alessandro Volta a piazza Vittoria, istituendo di fatto una metropolitana su
gomma. Invece, mancano i vigili urbani anche all'incrocio tra piazza
Guglielmo Pepe e via Marina.
In attesa dei poteri speciali...liberiamo almeno le corsie riservate ai
mezzi di trasporto pubblico anche per rendere più credibile lo slogan tanto
caro a Palazzo san Giacomo ...
L'Ufficio stampa Acusp
Elena Veneruso
081470818














blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl