INVITO:Catena umana per bus e taxi

25/set/2006 23.30.00 associazione acusp Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Dopo 16 anni, l'Acusp (associazione contribuenti utenti servizi pubblici)
ripropone la manifestazione "Semaforo verde per bus e taxi/2"; una catena
umana in via Cristofaro Colombo a Napoli - 5 ottobre 2006, ore 16,00 - per
richiamare, ancora una volta, l'attenzione dell'Amministrazione comunale
sull'invasione delle corsie riservate a bus e taxi da parte delle auto e
moto private; in merito,i soci dell'Acusp protestano, fortemente, perchè
corsie bloccate, tra l'altro, costringono gli utenti ad acquistare più
biglietti orario, a forzate soste che prolungano il viaggio tra livelli
d'allarme per gli alti tassi d'inquinamento atmosferico ed acustico.
Le corsie vanno controllate all'entrata da ausiliari dell'Anm perchè negli
spazi riservati entrino solo autobus, taxi e auto legittimamente
autorizzate. Come va combattuta la sosta selvaggia sui binari, davanti alle
fermate dei bus; ciò rende, tra l'altro, inutilizzabili i bus accessibili a
tutti i cittadini dell'Anm, Ctp, ed altre aziende di trasporto. Auto e moto
in sosta nello spazio fermata-bus costringono, inoltre, gli autisti a
fermare al centro strade e ciò rende pericolosa la salita e discesa degli
utenti.
L'Acusp, relativamente alla manifestazione "Semaforo verde per bus e taxi/2"
ha chiesto un'audizione al presidente della IV Commissione Trasporti Regione
Campania, Pasquale Sommese perchè telecamere ed altri provvedimenti contro
l'invasione delle corsie riservate siano realizzati e non solo annunciati.
La prima manifestazione di "Semaforo verde per bus e taxi", sempre promossa
dall'Acusp, negli anni 1989-'90 (assessore alla viabilità Antonio
Cigliano -giunta del sindaco Polese), si tenne a via Diaz, nell'occasione
furono presentati i primi due taxi collettivi dai tassisti, che
numerosissimi parteciparono alla catena umana,insieme agli
autoferrotranvieri e sindacati dei trasporti.
SPORTELLOAcusp PER ADESIONI(acusp@inwind.it, fax 0815802828)
-----------------------------
Asstra-newsletter n.77 del 25/9/2006
Fame di corsie preferenziali
"Alfredo Capasso, presidente dell'ACUSP (associazione contribuenti utenti
servizi pubblici) dalla mezzanotte del 21 settembre alla mezzanotte del 22
ha digiunato per protestare contro la continua invasione delle corsie
preferenziali da parte delle auto private e per sollecitare un maggiore
controllo del rispetto dei divieti da parte del Comune partenopeo.
(Fonte: ACUSP)

ASSTRA
"La progettazione di corsie preferenziali e di sistemi di trasporto su
sede propria come filobus o tram è una necessità imprescindibile per
organizzare in modo efficiente la mobilità nelle nostre città.
Dividendo la rete del trasporto pubblico da quella del trasporto privato
le aziende potranno offrire un servizio puntuale e di qualità.
Una razionale e ottimizzata gestione della rete permette infatti alle
aziende non solo di essere più efficaci nell'erogazione del servizio ma
anche più efficienti grazie ad una riduzione dei costi di gestione e
manutenzione"

Ufficio stampa/Acusp



blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl