Teatro e solidarietà con “I Figli delle Stelle” sostengono Adele Iavazzo e gli invisibili della mcs. L’intervento di Donato Liotto

05/gen/2014 12.17.06 New Dreams associazione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

La New Dreams il sodalizio presieduto da Donato Liotto prosegue la campagna di “sensibilizzazione”   in merito alla MCS (sensibilità chimico multipla) e al contempo a lanciare messaggi sulla raccolta fondi per Adele Iavazzo affetta da Mcs. Ieri all’Auditorium “Caianiello” ex Macello, si è svolta la commedia  “Il morto sta bene in salute” di Gaetano di Maio. La messa in scena  magistralmente interpretata dai giovani attori della compagnia teatrale “I Figli delle Stelle”  guidati alla regia dalla instancabile Emilia Cantile. Direttore di scena Michela Grassi,Tecnico del suono Enzo Mosca, scenografie Marco Comune. Gli interpreti, tutti giovanissimi, e molti, per la prima volta,  calcavano le tavole di un palcoscenico, hanno regalato due ore di “sano” teatro alla folta platea che, gremiva in ogni ordine di posti  la piccola sala  “teatro” dell’Auditorium. Una sala,  davvero troppo angusta,  per uno spettacolo che, certamente meritava una “location” più adatta. Nessuno però se ne è accorto, e ha avvertito disagi, grazie alla bravura dei ragazzi in “scena” che citiamo di seguito: Tonino Turco, Simona Segreto, Giusy Segreto, Stefano Casella, Mirko Mangiacapra, Daniele Mangiacapra, Claudio Luciano, Angelica Casaccio, Raffaele Liotto, Maria Rosaria Motti, Fiorentina Mercaldo, Unmberto Mangiacapra, Giacomo Aversana, Raffaele Sarracino, Eleonora Fazioli, e per finire “l’adulto”  il poliedrico Peppe Chiatto. Prima di dare il via allo spettacolo, la regista Sig.Ra Cantile ha chiamato Donato Liotto e lo ha invitato a “spendere” due parole sulla MCS e su Adele Iavazzo.  Le parole di Liotto sono state ascoltate da oltre 200 persone visibilmente commosse e attente. In sintesi, di seguito  uno stralcio dell’intervento – “ Ringrazio la compagnia dei “Figli delle Stelle, la signora Emilia Cantile per avermi invitato. “ - ha dichiarato Liotto che poi ha aggiunto –“ La mcs colpisce ovunque non guarda in faccia a nessuno e la colpa è “nostra.” La cause scatenanti sono molteplici, in primis;L'inquinamento, che noi abbiamo creato, sta portando danni all'ambiente e alla nostra salute, e questo, già si sapeva, una malattia studiata ormai da anni e tra le cause principali : la contaminazione da agenti chimici. Adele Iavazzo ci insegna cos’è il vero coraggio, e stranamente, è proprio lei, così debole e minuta, a darci la forza per continuare in questa “battaglia”Adele spera  assieme a tutti gli “invisibili della MCS a veder riconosciuta questa patologia dal Ministero della Salute”

 

05.01.2014 Comunicato Stampa New Dreams

 

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl