CS COOPERAZIONE INTERNAZIONALE: UN SEGNALE POSITIVO DAL SOTTOSEGRETARIO CENTO

L'Associazione ONG italiane esprime un forte apprezzamento per la tempestiva risposta del Sottosegretario per l'Economia Paolo Cento alla proposta avanzata durante l'Assemblea nazionale dell'Associazione il 29 settembre scorso di avviare un tavolo di confronto tra il Ministero dell'Economia e le ONG, capace di definire un'agenda di intervento per risolvere i problemi burocratici e finanziari che stringono la cooperazione italiana in una situazione d'emergenza.

09/ott/2006 17.49.00 Volontari nel mondo - Focsiv Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

                                    COMUNICATO STAMPA

 

Cooperazione internazionale:

un segnale positivo dal Sottosegretario Cento

 

 

 

Roma, 9 ottobre 2006. L’Associazione ONG italiane esprime un forte apprezzamento per la tempestiva risposta del Sottosegretario per l’Economia Paolo Cento alla proposta avanzata durante l’Assemblea nazionale dell’Associazione il 29 settembre scorso di avviare un tavolo di confronto tra il Ministero dell’Economia e le ONG, capace di definire un’agenda di intervento per risolvere i problemi burocratici e finanziari che stringono la cooperazione italiana in una situazione d’emergenza.

 

“Sottolineiamo l’importanza dell’apertura di questo tavolo di concertazione inaugurato  stamattina al Ministero - dichiara Sergio Marelli, presidente dell’Associazione ONG italiane - Nel corso dell’incontro in presenza di Dirigenti  e tecnici sono state affrontate questioni inerenti alla programmazione finanziaria del 2007, e problematiche che coinvolgono le ong nella gestione di fondi disponibili dello Stato”.

 

“Abbiamo rinnovato all’Onorevole Cento le richieste già rivolte al Governo, le principali riguardano il pagamento del debito del Fondo Globale per la lotta all’Aids, l’avvio di un tavolo di coordinamento tra il Ministero degli Esteri e quello dell’Economia e il mondo delle ong, teso ad elaborare un rapporto di collaborazione anche sui temi multilaterali, e soprattutto il mantenimento del 5xmille per il terzo settore e l’aumento dei Fondi destinati alla cooperazione internazionale, anche a seguito delle dichiarazioni del Presidente del Consiglio Romano Prodi, circa la disponibilità a rivedere questa finanziaria su diversi fronti”.

 

“In particolare chiediamo - continua Marelli - di restaurare il fondo speciale per consentire una gestione rigorosa e rispettosa delle norme ma anche adeguata nel rispondere alle esigenze e necessità delle popolazioni povere del mondo”.

 

Questa di oggi è la prima riunione di un processo di consultazione e discussione tra ONG e Ministero dell’Economia che continuerà nei prossimi mesi nella speranza di facilitare e snellire le procedure di gestione dei progetti di cooperazione con i paesi del Sud del Mondo.

  

Paola Amicucci

Ufficio Stampa Associazione ONG Italiane

email: ufficio.stampa@ong.it
Tel: 06 6832061 - 328.0003609; Fax:
06 6872373

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl