Eurispes 2014, ANMV dati impongono la detassazione dei pet

30/gen/2014 14.23.09 ANMVI Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

E-mail  inviata dai servizi telematici di ANMVI / EV. Il tuo programma di posta la visualizza male? Guardala on-line



ANMVI

RAPPORTO ITALIA 2014 -ANIMALI E FAMIGLIE ITALIANE
ANMVI: Politici imparino dagli italiani. Detassare cani e gatti

 (Cremona, 30 gennaio 2014) - Il Rapporto Eurispes 2014, confermando il legame degli italiani con gli animali da compagnia (13 milioni di famiglie), dimostra che  la presenza di un cane e di un gatto in casa è un antidoto al pessimismo e alle carenze socio-affettive. Una verità avvalorata da molti studi scientifici internazionali.

 “Ci auguriamo �“ è il commento di Marco Melosi, Presidente ANMVI- che i decisori politici si accorgano delle trasformazioni sociali in atto e mostrino la stessa sensibilità degli italiani verso gli animali da compagnia. Il valore di questa relazione sociale, che influisce sul benessere delle famiglie, ha risvolti benefici sulla società, sempre più matura nei confronti del possesso responsabile e delle cure sanitarie". E’ un processo virtuoso che la crisi sta mettendo in difficoltà- " ma ancora di più, sottolinea Melosi, lo stanno mettendo in difficoltà sciagurate politiche fiscali che tassano cani e gatti come se fossero un capriccio superfluo”.

 Ufficio Stampa ANMVI
Associazione Nazionale Medici Veterinari Italiani
0372/40.35.47



iBOX DEM

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl