VELTRONI & COMPAGNI HANNO UNA DOPPIA FACCIA: COMUNISTI -CAPITALISTI ?

15/ott/2006 23.30.00 ITALCULTURA Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

***************************





Comunicato stampa ^ mics@email.it LEGGI E DIFFONDI- GRAZIE







































































SABATO 14 OTTOBRE SU ^LA REPUBBLICA^ IN UN SIGNIFICATIVO ARTICOLO A FIRMA DI CARLO ALBERTO BUCCI , DAL TITOLO, ^ MUSEO DEL FILM, RISCHIO DEMOLIZIONE. ITALIA NOSTRA: E’ UN TESORO DA SALVARE ^ SONO RITORNATI A PARLARE DELLO ^SCANDALO^ DI VIA BETTONI/VIA PORTUENSE .

DI QUESTO FATTO NE AVEVANO SCRITTO A LUNGO NUMEROSI GIORNALI E DIVERSE TRASMISSIONI TELEVISIVE , ANNI ORSONO, E POI PER UN LUNGO PERIODO TUTTO ERA STATO ^INSABBIATO^…

ADESSO ANCHE IL CAPOGRUPPO AN, DEL MUNICIPIO ROMA XVI , FABRIZIO SARTORI , PRENDE NUOVAMENTE POSIZIONE CON LA SEGUENTE LETTERA APERTA -

INVITIAMO TUTTI A SCRIVERE SUBITO - CHI TACE E’ COMPLICE-









FESTA DEL CINEMA: IL GRANDE BLUFF



ROMA FESTA DEL CINEMA: IL GRANDE BLUFF



LETTERA APERTA A VELTRONI



AN: “A Roma esiste una grande realtà culturale cinematografica dimenticata”.



“Mi permetta di dirle che la famosa pellicola Il Grande Bluff rispecchia quel percorso di illusione culturale fatto di sfavillanti feste e futili raduni da Lei organizzati in pompa magna insieme alla sua giunta dimenticando la vera grande realtà culturale cinematografica della Capitale” questo è l’inizio della missiva di Fabrizio Santori, capogruppo di An del Municipio Roma XVI, inviata al Sindaco di Roma facendo un preciso riferimento alla Festa del Cinema in corso in questi giorni a Roma.



“Mentre Lei promuove il cinema internazionale al Campidoglio non si preoccupa delle opere d’arte dei pionieri del cinema romano conservati e ingiustamente dimenticati all’interno del Museo internazionale del cinema e dello spettacolo in Via Portuense 101, - prosegue la lettera - con tutto il rispetto per i suoi amici e le sue amiche Bellucci, Connery, Martin Scorsese, Leonardo Di Caprio e tanti altri divi del panorama mondiale il Mics è la vera e unica grande realtà culturale, sociale e museografica che abbiamo la fortuna di avere a pochi passi dal centro di Roma, la città del cinema per eccellenza, e che rappresenta una risposta e una presenza alternativa seria e qualificata al declino del cinema nazionale e internazionale”. “Un’amministrazione seria e lontana dalla personalizzazione della politica dovrebbe valorizzare l’enorme patrimonio inestimabile e raro presente nel Mics, costituente la memoria storica collettiva dell'umanità a livello mondiale, e le innumerevoli attes!
tazioni spontanee di apprezzamento per le opere presenti nel museo ne sono una prova ma probabilmente neanche lo ha mai visitato: - conclude l’esponente di AN - domani proprio Lei, appassionato cinefilo, non si vorrà macchiare di una grave perdita per il patrimonio cinematografico mondiale e che rischia di deteriorarsi per le gravi difficoltà economiche in cui versa il museo. Non bastava forse accantonare solo una piccola parte delle ingenti spese di gestione e di promozione del pomposo festival del cinema? Oppure non mi dica che Lei a Francesca Bertini e Lyda Borelli preferisce Nicola Kidman e a Enrico Guazzoni, Filoteo Alberini, Carmine Gallone, Leopoldo Fregoli forse privilegia Besson, Costner, Julia Roberts, Richard Gere, e chi più ne ha più ne metta, tanto a pagare siamo sempre noi cittadini romani? Di certo il mancato invito di Sofia Loren non ci fa ben sperare”.



Roma 15/10/2006





*************















---------------------------------------------------------------
Mettiti al centro del mondo! Crea il tuo blog e condividi con
i tuoi amici idee, immagini e video, da web e da cellulare!
http://beta.dada.net/
---------------------------------------------------------------
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl