LaIFF-FederFauna: divieti macellazione halal e kosher ledono diritti lavoratori e cittadini

03/mar/2014 16.29.58 Ufficio Stampa FederFauna Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
FederFauna - Ufficio Stampa
--------------------------------------------------------------------------------

LaIFF-FederFauna: divieti macellazione halal e kosher ledono diritti lavoratori e cittadini

La LaIFF (Lavoratori Immigrati FederFauna) annuncia il proprio intervento contro il divieto di macellazione rituale degli animali per la produzione di carne halal e kosher, che secondo i media avrebbe introdotto recentemente il governo danese su pressione degli animalisti.

Spiega il Segretario Susanna Penzo: "La Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, che ispira la Carta dei diritti fondamentali dell'Unione Europea, prevede per ogni individuo, oltre al diritto al lavoro e alla libera scelta dell'impiego (art. 23), anche la liberta' di praticare e manifestare la propria religione o il proprio credo nell'insegnamento, nelle pratiche, nel culto e nell'osservanza dei riti (art. 18). Ed anche il Trattato di Lisbona, tanto caro agli animalisti perche' chiede agli Stati membri di tenere conto del benessere degli animali in quanto esseri senzienti, precisa: rispettando nel contempo le disposizioni legislative o amministrative e le consuetudini degli Stati membri per quanto riguarda, in particolare, i riti religiosi, le tradizioni culturali e il patrimonio regionale. Pertanto, sostenere, come i media riferiscono abbia fatto il ministro per l'agricoltura danese, che i diritti degli animali vengono prima della religione, equivale a sostenere che i diritti degli animali vengono prima dei Diritti Umani. Fatto questo eticamente inaccettabile oltre che fuori legge.

Ho chiesto al Segretario Generale Massimiliano Filippi di attivarsi per un'azione a livello comunitario e lo stesso mi ha comunicato la disponibilita' da parte dell'On. Sergio Berlato, dimostratosi sempre sensibile al problema dei diritti umani calpestati dagli animalisti, di presentare un'interrogazione al Parlamento Europeo per verificare i fatti e le posizioni riportate dai media italiani e capire fino a che punto uno Stato membro possa, spinto da lobby potenti come quella animalista, legiferare in contrasto con le norme comunitarie che garantiscono i diritti di tutti i Cittadini, anche al fine di prevenire pericolose spinte in avanti da parte degli animalisti che infestano il contesto istituzionale italiano."


--------------------------------------------------------------------------------

FederFauna
Confederazione Sindacale degli Allevatori, Commercianti e Detentori di Animali
Via Altabella, 11 - 40125 Bologna
Tel. 051.6569625 - 329.4340511 - Fax 051/2759026
www.federfauna.org

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl