notizie dal mondo 15-31 ottobre 2006

04/nov/2006 01.10.00 indipendenza Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

www.rivistaindipendenza.org

 

in “Ultime notizie dal mondo” (sul sito)

 

Dal blocco di “Notizie dal mondo”

15-31 ottobre 2006:

 

 

a)  USA. Washington legalizza la tortura di Stato e preannuncia “guerre spaziali”. Al 18 e 19 ottobre analisi ed effetti della Military Commissions Act e della «Revisione della politica spaziale americana». Esempi di libertà dalla più “grande democrazia del mondo” (26, 29 ottobre). Significative dichiarazioni dell’ex presidente Jimmy Carter (22 ottobre). Non demordono i “neocons” dell’amministrazione USA, che rilanciano nuovi progetti bellicistici (16 ottobre). Obiettivo principale l’Iran, e non è una novità. Il punto è che si sarebbe entrati nella fase operativa stanti dichiarazioni e analisi (17 ottobre), nonché certi movimenti militari (26 ottobre). Sull’espansività della NATO, un occhio va dato al 16.

 

b) “Caschi blu” contro Hezbollah in Libano? Lo prevederebbero le “regole d’ingaggio” della missione ONU (15, 18 ottobre). Settori sciiti mettono in guardia l’Unifil II dal mettersi contro la resistenza (cfr 17, 18 ottobre), mentre i cristiani di Aoun, sempre più in sintonia con Hezbollah, chiedono le dimissioni del governo e nuove elezioni (20 ottobre). Fioccano intanto le denunce contro Israele per le devastanti conseguenze sui civili e sull’ambiente dei suoi bombardamenti (18, 29, 31 ottobre). Tel Aviv ammette indirettamente l’uso di bombe al fosforo contro la popolazione (22 ottobre) e nuove inchieste denunciano l’uso di uranio arricchito (26, 29 ottobre). Qualcosa riguarda anche l’Italia (cooperazione militare con Israele al 29 e militari italiani al 26).

 

c) Sull’Afghanistan la situazione si mette sempre peggio per gli occupanti. La NATO addirittura negozia il ritiro da un distretto della provincia meridionale (19 ottobre). Qualcuno lo legge come un precedente. Intanto la guerriglia annuncia nuove offensive (23 ottobre) e Karzai si dice pronto a trattare con i taliban (27 ottobre), di cui paventa sempre più il ritorno.

 

Sparse, ma significative:

 

·         Russia / Georgia / Abkhazia. C’è un futuro per la Georgia? Nel conflitto (ancora) non armato tra Mosca e Tblisi, si inseriscono in modo decisivo i destini di Abkhazia e Transnistria (18 e soprattutto 19 ottobre).

 

·         Washington dimette ministri in Corea del Sud (19, 25 ottobre). Potenza imperiale!! Da qui è bene spostarsi ai rapporti freddi tra Cina e Corea del Nord (17, 31 ottobre), per seguire infine la Cina dentro (“Mani pulite” al 20; questione energetica al 17) e fuori (banche cinesi su istituti europei al 20; l’Africa al 25 e al 30; USA / Sri Lanka ed oceano indiano al 19; il Giappone al 19).

  

   

Tra l’altro:

 

Russia. (19, 21, 26, 27, 28 ottobre)

Palestina (19, 20, 23, 30 ottobre)

Etiopia (20, 27 ottobre)

Somalia (27 ottobre)

USA / Croazia / Serbia (19 ottobre)

USA / Iraq (23, 31 ottobre)

Thailandia (16 ottobre)

Messico (30 ottobre) 

 

Saluti

 

Ai sensi della  Legge 675/96 sulla “Tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento di dati personali”: gli indirizzi e-mail presenti nel nostro archivio provengono da richieste di iscrizioni pervenute al nostro recapito o da elenchi e servizi di pubblico dominio, anche esposti in Internet, o attraverso e-mail da noi ricevuta. Tutti i destinatari della e-mail sono in copia nascosta ma può succedere che il messaggio pervenga anche a persone non interessate: in tal caso preghiamo di segnalarlo rispondendo CANCELLAMI e precisando l’indirizzo che verrà immediatamente rimosso dalla mailing list. Abbiamo cura di evitare fastidiosi invii multipli: se questo avvenisse ce ne scusiamo fin d’ora e preghiamo di segnalarcelo
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl