SCANDALO-SFRATTO ESECUTIVO PER MUSEO CINEMA - SOS CULTURA

18/dic/2006 12.49.00 ITALCULTURA Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNICATO STAMPA ^ arteitaliana@supereva.it^ 16-12-2006



SCANDALO :SFRATTO ESECUTIVO PER IL MICS- MUSEO DEL CINEMA E DELLO, SPETTACOLO DI ROMA

*************************

QUEL PASTICCIACCIO BRUTTO DI VIA BETTONI-VIA PORTUENSE A ROMA

************************************************************************



UN S.O.S. PER IL PATRIMONIO DEL CINEMA ITALIANO E MONDIALE



Il M.I.C.S.- Museo Internazionale del Cinema e dello Spettacolo, fondato nel 1959,

frutto dell'iniziativa privata, di un storico, filosofo e idealista "puro"

Josè Pantieri che, pur avendo una regolare ORDINANZA DEL SINDACO per

l'occupazione dei locali di Via Portuense 101 (ripuliti, ristrutturati,

abbelliti a spese del M.I.C.S.) e che, proprio quando, dopo oltre

quarant''anni, il grande e prestigioso Museo è diventato una "realtà

visitabile", di 1500 mq, in Via Portuense 101 a Porta Portese nel centro di

Roma, oggi rischia di morire per cause che appaiono poco chiare.



Il Comune di Roma ha ceduto ad una Società Immobiliare, l'enorme complesso

di Via Portuense-Via Bettoni e pertanto l'enorme patrimonio dovrebbe

traslocare.



Il "Dove, Come, Quando" sono le preoccupazioni che affliggono le sorti

della grande realtà del M.I.C.S. - che non solo dispone di un tesoro unico,

straordinario e inestimabile, riconosciuto e stimato nel mondo, ma che è

considerato una rara memoria storica collettiva e - per ragioni di sicurezza

e di tutela dello stesso - non può essere trasferito facilmente senza danni

e pericoli di danneggiamento. Lo straordinario e inestimabile patrimonio

(non solo sul cinema ma anche sul teatro, circo, musica, radio, televisione

ecc.) memoria storica collettiva dell'umanità rischia di crollare sul

traguardo. Infatti un trasferimento della sede potrebbe causare danni sia al

patrimonio, sia alla città e alla collettività perché renderebbe

impossibile, per un lungo periodo la fruizione di questo unico ed importante

Museo già insito nella vita di Roma la "Città del Cinema".



Il Museo dispone di una straordinaria e affascinante esposizione di cimeli

appartenuti a grandi artisti, apparecchiature, costumi, manifesti, foto,

film d'epoca,curiosità e rarità in molti casi uniche al mondo e di grande

importanza. Oltre ai prestigiosi archivi: la fototeca, con due milioni di

foto dal 1850 sino ai giorni nostri. La cineteca, con circa 5000 film

d'epoca, in gran parte unici al mondo. Poi ancora: la biblioteca,

emeroteca,videoteca,registroteca ecc. Sale di proiezione, moviole e

attrezzature professionali di vari formati, laboratori e collegamenti

satellitari TV, fanno del M.I.C.S. un punto di riferimento indispensabile e,

in certi casi, veramente di primo piano ( specializzato soprattutto nelle

rarità del cinema muto italiano ed europeo, ma anche in raccolte insolite e

moderne).



Per questo motivo ADERIAMO TUTTI ALL’APPELLO

LANCIATO DAL M.I.C.S

Si invitano altri siti a dare sostegno all'iniziativa di fondamentale

importanza per l'Uomo Artista, la Cultura Cinematografica e l'Unione dei

Siti in Rete unendosi alla catena digitale di protesta, allargandola e

partecipando con immediatezza a dimostrazioni di solidarietà.



C.A.M.I.C.S. -COMITATO AMICI MUSEO

.

__________________________________________________________



BREVE RIASSUNTO DEI FATTI : 1996-2006 (bozza )





1996 IL 5 MARZO Un disastro incendio a MAGLIANO SABINA distrugge completamente due magazzini adiacenti al deposito del M.I.C.S. ma ^ miracolosamente^ si salva tutto quanto è nel deposito del M.I.C.S. ( film, foto, ecc. ) Il Sindaco di Magliano Sabina ordina comunque lo sgombero di tutto e , a poco a poco, viene trasferito a Roma in un primo locale di

Via Bettoni 1 , grazie all’interessamento dell’Assessore Piero Sandulli.



* Successivamente vengono concessi altri locali e altro importante materiale, proveniente da altri depositi del M.I.C.S. ( Bracciano, Forlì, Riccione, Rimini ) viene collocato a Roma nel complesso immobiliare di Via Bettoni-Via Portuense . Il M.I.C.S. procede alle spese di ripulitura, ristrutturazione e e sistemazione dei locali e del patrimonio .

Iniziano le visite di giornalisti, personalità e studiosi ( Franco Cauli dell’ANSA,Carmelo Rocca Direttore Generale dello Spettacolo,il Sottosegretario per i Beni Culturali ALBERTO LA VOLPE ecc. )

1997 - 6 GIUGNO - Prot. 6998- Il Sindaco di Roma, On. FRANCESCO RUTELLI scrive ^ PUO’ CONTARE SENZ’ALTRO SUL NOSTRO APPOGGIO^…



* 2000 - il 27 GENNAIO , con ORDINANZA DEL SINDACO prot.n° 02197 DIP. III -DEMANIO E PATRIMONIO ( Sindaco Francesco RUTELLI , Assessore STEFANO TOZZI , Direttore del Dip. XIII Dr.ssa LUISA ZAMBRINI viene concessa l’assegnazione al M.I.C.S. di tutto il primo piano dell’immobile ( circa 1500 mq.) con l’apertura dell’ingresso da Via Portuense 101 , tramite regolare consegna delle chiavi da parte dei Vigili Urbani

------------------quel pasticciaccio brutto di Via Bettoni-Via Portuense -------------

*2001 il 27 GENNAIO Delibera C.C.n.48: ultimo giorno della Giunta Rutelli, viene presentato in Consiglio per l’approvazione la proposta di giunta (D’Alessandro) n.325.per la DISMISSIONE del COMPLESSO IMMOBILIARE DI VIA BETTONI-VIA PORTUENSE . tramite una permuta ( dettagli su richiesta ) .



*Aprile 2001: Una nuova determinazione Dirigenziale, la n.72, chiarisce le modalità di intervento della Soprintendenza dei beni culturali ed architettonici ma solo su Tenuta della Cervelletta e appartamento di Fontana di Trevi. Stranamente non sono minimamente considerati sotto tutela l’immobile di via Bettoni (anno1910) ed il Museo del Cinema e quindi non richiesti gli atti dovuti per vincoli ope legis 490/99 e DPR 283/00.



* Giugno 2001: Notaio Misurale. Il compendio immobiliare di via Bettoni viene descritto dettagliatamente per la parte catastale con esplicito riferimento al 1928, anno di acquisto da parte del Governatorato, ma viene ignorato il resto sugli atti dovuti secondo il codice dei beni culturali : Vincolo per l’architettura industriale storica con struttura in cemento armato ,vincolo per la sede del Museo del Cinema quale Associazione senza fini di lucro e con materiale di archivio anteriore al 1930.

.Inoltre da molti anni è sede di un Comando di Polizia Municipale,servizio oggetti rinvenuti,con 12 Vigili ed un Funzionario Direttivo Amministrativo e, secondo l’art.826 del codice civile, rientrante nel patrimonio indisponibile. A pagina 27 si semplifica dichiarando che “PORZIONI DELL’IMMOBILE SONO PARZIALMENTE OCCUPATE DA STRUTTURE DELLA STESSA AMMINISTRAZIONE”



* Valutazione del compendio di via Bettoni concordata 12 miliardi di lire in realtà vale oltre 40 se si considerano i prezzi degli edifici limitrofi, la notevole dimensione in cubatura oltre che in metri quadri e la zona centrale e storica, per non parlare del piano solare e dell’impianto elettrico a norma da poco ristrutturati con esborso miliardario…. Valutazione dell’appartamento a Fontana di Trevi libero da impiegati, valutazione concordata 700 milioni di lire, valore di mercato almeno 1 miliardo e mezzo.Valutazione della Tenuta della Cervelletta concordata 6 miliardi di lire, ma in considerazione di quanto detto sopra”vincoli, stato d’uso, occupazione” non si supera 1 miliardo: Valutazione del compendio in zona Tenuta dei Massimi calcolata su volumetria soppressa di mc 29.091 per lire 6 miliardi e 700, alla fine sono state trasferite al Comune particelle catastali non corrispondenti a tali cubature e quindi la cifra si ridimensiona a 2 miliardi per soli ricavi utili. T!
OTALE: 41 MILIARDI E MEZZO DI BENI COMUNALI CONTRO 3 MILIARDI DI BENI PRIVATI. Per essere una operazione manageriale non sembra favorevole agli interessi dei cittadini.



2002-17 luglio viene effettuata la consegna “parziale” dell’immobile di via Bettoni (con esclusione della parte occupata dal Museo e dalla Polizia Municipale),ma non all’Immobiliare Tirrena come appare nell’atto notarile bensì alla Soc IDRANGEA s.r.l. che si è dichiarata nuova proprietaria.

(NOTIZIE TRATTE DELL’INDAGINE curata dal Dott. Roberto PAZIENZA -volontario CAMICS)



___________________________________________________________________



*: 2006:

14 LUGLIO appare un’ annuncio ( TUTTA PAGINA A COLORI )sul periodico

^SOLO CASE^ di una ^INIZIATIVA IMMOBILIARE della -^ PAPILLO ^

TRASTEVERE- CENTRO STORICO- APPARTAMENTI DI VARI TAGLI ANGOLO VIA PORTUENSE E VIA BETTONI - SI ACCETTANO MANIFESTAZIONI DI INTERESSE - UFFICIO VENDITE FESTIVI INCLUSI - VIA F. ROSAZZA 37 (A POCHI METRI DAL M.I.C.S. …)

SEMBRA CHE IL COMPLESSO IMMOBILIARE SARA’ DEMOLITO PER UN NUOVO IMMOBILE DI OTTO (8) PIANI CON 180 APPARMENTI E NEGOZI …

PAPILLO LAVOREREBBE PER CONTO DEL GRUPPO IMMOBILIARE BONIFACI. ^ LAMBRO 2001 S.P.A.

*Con una lettera ufficiale- esposto del 23 settembre 2006 il Dott. ROBERTO PASIENZA ,( indirizzata alla SOPRINTENDENZA PER I BENI ARCHITETTONICI di ROMA e per conoscenza al DIRETTORE GENERALE PER I BENI ARCHITETTONICI di Roma, al DIRETORE GENERALE PER L’ARCHITETTURA , al SOPRINTENDENTE REGIONALE PER I BENI E LE ATTIVITA’ CULTURALI DEL LAZIO, al SINDACO DI ROMA WALTER VELTRONI e al CORRIERE DELLA SERA - red. Romana ( Lilli GARRONE ) SCRIVE , TRA L’ALTRO. QUANTO SEGUE:



^ IN QUESTI MESI, IL CONSIGLIO COMUNALE, HA ATTIVATO UN PROCEDIMENTO UN PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO PER FORMULARE GLI INDIRIZZI AL SINDACO VELTRONI CIRCA LA SOTTOSCRIZIONE DI UN ACCORDO DI PROGRAMMA SUL RECUPERO URBANISTICO IN OGGETTO ( PARZIALE ATTUAZIONE NELL’AMBITO DI VALORIZZAZIONE B18- VIA ETTORE ROLLI-PORTA PORTESE . PROPOSTA PROGETTUALE DI PRIVATI CON DEMOLIZIONE DELL’EX-PASTIFICIO COSTA ( IN CEMENTO ARMATO 1910 ) SITO IN VIA BETTONI 1 ) .

NELLE DIVERSE FASI DEL PROCEDIMENTO , ANCORA IN ATTO , VIENE PRESENTATA COME VANTAGGIOSA LA DEMOLIZIONE DELLO STORICO E IMPONENTE MANUFATTO PER FARE POSTO AD UN MODERNO EDIFICIO RESIDENZIALE DI OTTO PIANI E OLTRE TRENTA METRI DI ALTEZZA.

NESSUNO DEI CONSIGLIERI COMUNALI E MUNICIPALI HA AVUTO PERO’, PRIMA DI VOTARE, L’ACCORTEZZA DI APPROFONDIRE LO STATUS GIURIDICO DELL’IMMOBILE, IN QUANTO LA RELAZIONE TECNICA ALLEGATA ALLA DELIBERAZIONE 113 DEL 12 APRILE 2006 HA IGNORATO TOTALMENTE LA CARTA STORICA DELL’ARCHEOLOGIA INDUSTRIALE . IN TALE DOCUMENTO , PROPEDEUTICO AL P.R.G. VECCHIO E NUOVO, RISULTA INDIVIDUATO E PROTETTO CON IL N. 202 L’EX-MAGAZZINO DEL GOVERNATORATO DI VIA BETTONI 1 (…)

IL SOTTOSCRITTO CHIEDE ALLE SOPRAINTENDENZE DI INTERVENIRE URGENTEMENTE CON UN VINCOLO SPECIFICO (…)

**





* CON UN BIGLIETTO LASCIATO SULLA PORTA DA UN’UFFICIALE GIUDIZIARIO

S’ INFORMA CHE IL 20 GENNAIO 2007

AVRA’ ESECUZIONE LO SFRATTO

______________________________________________________________

NOTE IMPORTANTI :

* IN QUESTO STORICO IMMOBILE,-ATTUALE SEDE DEGLI ARCHIVI E DEL M.I.C.S. - VI FURONO GIRATE ALCUNE IMPORTANTI SCENE DEL CAPOLAVORO DI VITTORIO DE SICA ^ LADRI DI BICICLETTE^ E FU FATTO COSTRUIRE ALL’INIZIO DEL ‘900, DA UNA IMPRESA DIRETTA DAL NONNO DEL GRANDE REGISTA ROBERTO ROSSELLINI….



QUESTO IMMOBILE E’ DUNQUE UNA MEMORIA STORICA MOLTO IMPORTANTE CHE NON PUO’ E NON DEVE ESSERE DEMOLITO .

CHI TACE E’ COMPLICE -

***************************************************************************

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°





****************

S.O.S.- M.I.C.S. MUSEO

DEL CINEMA E DELLO SPETTACOLO

di ROMA

________________

S.O.S. CULTURA



*****************************************

LEGGI E DIFFONDI - GRAZIE -

___________________________________________







^mics@email.it^





MICS-

CASELLA POSTALE 6104

00195 ROMA



************** ALCUNI DOCUMENTI IMPORTANTI :

* DEFINITO ^DI GRANDISSIMO VALORE STORICO ^ con DECRETO DEL 9-7-2003 ( Soprintendenza Beni Culturali dello Stato Italiano )



* RICONOSCIUTO UFFICIALMENTE CON DECRETO DELLA REGIONE LAZIO del 1-8-2003 n.373



*DICHIARATO UFFICIALMENTE ^ DI GRANDE INTERESSE ED INDISCUTIBILE VALORE ^ DALLA GIUNTA DEL COMUNE DI ROMA con DELIBERA DEL 20 -10-2000 n° 1124 ____________________________________________________________________



IL PRESIDENTE DELLA REPUBBBLICA ELOGIA

IL M.I.C.S.- MUSEO ^JOSE’ PANTIERI^ DEL CINEMA E DELLO SPETTACOLO DI ROMA

*******************************************************************************

CON UNA LETTERA UFFICIALE, DATATA 5 LUGLIO 2006 PROT. SGPR 05/07/2006 0078293P, INDIRIZZATA AL DIRETTORE E FONDATORE DEL M.I.C.S. , LO STORICO E FILOSOFO JOSE’ PANTIERI, IL SEGRETARIO GENENRALE DELLA PRESIDENZA DELLA REPUBBLICA, DR. DONATO MOCCA , HA SCRITTO, TRA L’ALTRO :

^ DESIDERO MANIFESTARLE , ANZITUTTO, A NOME DEL CAPO DELLO STATO APPREZZAMENTO E INTERESSE PER L’ATTIVITA’ DEL MUSEO INTERNAZIONALE DEL CINEMA E DELLO SPETTACOLO DA LEI FONDATO E DIRETTO CON TANTA PASSIONE E DEDIZIONE.

IL SUO COSTANTE E DIFFICILE LAVORO DI RACCOLTA , CONSERVAZIONE E DIVULGAZIONE DELLA MEMORIA CINEMATOGRAFICA HA CONTRIBUITO ALLA VALORIZZAZIONE E ALLA DIFFUSIONE DELK PATRIMONIO FILMICO ITALIANO E INVITA TUTTI NOI A RIFLETTERE SUL VALORE E L’IMPORTANZA DI QUESTO ECCEZIONALE STRUMENTO DI CONOSCENZA. (…)

L’OCCASIONE MI E’ GRADITA PER PORGERLE, ANCHE A NOME DEL CAPO DELLO STATO, I PIU’ FERVIDI AUGURI PER LA SUA LODEVOLE E MERITORIA INIZIATIVA^.





********************************************************************





^ ESPRIMO LA MIA VIVA PARTECIPAZIONE ALLA CONTROVERSA VICENDA DEL MUSEO , IN QUANTO SI TRATTA DI UN ISTITUTO DI ALTO VALORE STORICO E CULTURALE , CHE RACCOGLIE UN PATRIMONIO INESTIMABILE CHE ANDREBBE PRESERVATO E MERITEREBBE UNA SEDE ADEGUATA. (…) CON L’AUGURIO CHE SI RIESCA A TROVARE UNA SOLUZIONE ALLA ADEGUATA CONSERVAZIONE DELLA MEMORIA STORICA DEL CINEMA E DELLO SPETTACOLO ITALIANO E INTERNAZIONALE . ^



Prof. Giovanni Pugliesi

Presidente Commissione Nazionale Italiana U.N.E.S.C.O.



Roma , 8 settembre 2006 Prot. N° 912





***************************************************************************





IMPORTANTI LETTERE DI FELLINI-MORAVIA-LEONE A JOSE' PANTIERI FONDATORE DEL M.I..C.S.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Roma, 16-10-1982



Caro Pantieri,

seguo da anni l'utile lavoro svolto dal Centro Studi Cinetelevisivi(*) da te fondato e diretto con tanta passione.

Sono convinto che i vari servizi creati in seno al Centro ( cineteca,fototeca, biblioteca ecc. ) siano di grande utilità alla collettività.

In particolar modo apprezzo la campagna che tu hai promosso per la valorizzazione del patrimonio filmico italiano.

Spero vivamente che gli Enti pubblici, i Ministeri, le regioni e i Comuni, si decidano a fornire gli aiuti necessari per salvare il patrimonio della cineteca e per portare avanti il lavoro intrapreso.

L'idea di creare un laboratorio di restauro e di conservazione ottimale delle pellicole mi sembra ottima e molto necessaria.

Non ti scoraggiare e vedrai che prima o poi anche in Patria troverai chi comprende e aiuta un così importante lavoro.

Con i migliori saluti e auguri

FEDERICO FELLINI



*) La lettera, storica, fu scritta nel lontano 1982 quando il M.I.C.S. -Museo Internazionale del Cinema e dello Spettacolo, si chiamava ancora con la sua denominazione iniziale.

_______________________________________________

telegramma del 14-12-1987



CARO PANTIERI

MI SPIACE NON ESSERE PRESENTE AT QUESTA SERATA CHE EST IL CORONAMENTO DI UN TUO LUNGHISSIMO LAVORO SVOLTO CON AMORE STOP



MI AUGURO CHE IL PROPOSITO DI UN MUSEO DEL CINEMA AT ROMA POSSA REALIZZARSI SECONDO IL TUO ANTICO SOGNO

E PRENOTAMI LA STANZA PIU' GRANDE PER UN MIO MONUMENTO EQUESTRE.

AUGURI BUON NATALE

FEDERICO FELLINI



*) Questo telegramma-testamento è di notevole importanza .

Fu inviato in occasione di una manifestazione organizzata da Josè Pantieri e dal M.I.C.S. Museo Internazionale del Cinema e dello Spettacolo per la SETTIMANA INTERNAZIONALE DEL CINEMA MUTO. In tale occassione furono premiati personalmente SERGIO LEONE, MIRANDA MARTINO e altre personalità . Fellini doveva ricevere il TROFEO M..I.C.S. e non potendo venire personalmente inviò questo messaggio.

__________________________________________________________

Caro Pantieri,

innanzitutto voglio dirti grazie per la tua opera di missionario che da anni conduci per la salvaguardia del cinema muto italiano ed internazionale.

Ma il ringraziamento maggiore ti deve venire dal pubblico tutto che, per tuo merito, nel presente e nel futuro , avrà la possibilità di una testimonianza reale e specifica di come nacque e prolifico’ la più grande forma di spettacolo mai inventata.

Il mio grazie sentimentalmente particolare in quanto congiunge due grandi affetti:quello filiale e quello professionale. Come a te noto , mio padre Vincenzo fu pioniere di questa mirabile invenzione.

Il futuro ( ed il segreto) di quest’arte è per me racchiuso in quell’arcana lanterna dove una signora dal grande cappello ,abbagliata dal sole,scendendo dal treno della stazione di Ciotat scatenò l’atomo della fantasia, dando vita ad emozioni inarrestabili che hanno fatto del cinema un mito eterno. Con i migliori saluti

SERGIO LEONE

Roma 11 Dicembre 1987 -

**************************************************************

A JOSE' PANTIERI,



IL CINEMA MUTO FORSE, PER BREVE TEMPO, E' STATO IL VERO CINEMA.

FAR CONOSCERE IL CINEMA MUTO OLTRE AD UTILE DIVULGAZIONE , E' UN PREZIOSO ACQUISTO PER LA CULTURA,

INVIO I MIEI MIGLIORI AUGURI DI SUCCESSO.

ALBERTO MORAVIA

_________________________________________________( scritto autografo del 1986 s.d. )________







IMPORTANTI MESSAGGI DI ALCUNE AUTORITA’ :



TELEGRAMMA

^LA XXIV SETTIMANA INTERNAZIONALE DEL CINEMA MUTO E’ UNA PREZIOSA OCCASIONE PER POTER RIVIVERE LA POESIA DELLE PRIME PELLICOLE CHE HANNO SCRITTO LA STORIA DEL CINEMA.

LA GRANDE ESPRESSIVITA’ E DELICATEZZA DEL CINEMA MUTO NASCE DALLO STRAORDINARIO INCONTRO TRA LA RICCA E VARIEGATA TRADIZIONE TEATRALE E LO SVILUPPO DELL’ARTE FOTOGRAFICA,RIFLESSIVA E IMMEDIATA.

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA ESPRIME IL SUO APPREZZAMENTO AL MUSEO INTERNAZIONALE DEL CINEMA E DELLO SPETTACOLO PER LA SUA ATTIVITA’ DI CONSERVAZIONE E

DIVULGAZIONE DELLA MEMORIA CINEMATOGRAFICA E INVIA UN SALUTOCORDIALE A TUTTI I PRESENTI , AL QUALE UNISCO IL MIO PERSONALE.

GAETANO GIFUNI-SEGRETARIO GENERALE PRESIDENZA DELLA REPUBBLICA

ROMA - QUIRINALE 14 Novembre 2005 - APP/ AC 6452

******************************************************************************

(…)Il Museo “Josè Panteri” del Cinema e dello Spettacolo, in occasione della XXIV Settimana

Internazionale del Cinema Muto ci invita a riflettere sull’importanza di questa arte, di questo eccezionale strumento di conoscenza.(…) Il mio più sentito ringraziamento va naturalmente al Mics e a tutti coloro che, animati in questi anni dalla passione per il cinema, hanno dato valore alla memoria storica collettiva.

-Il Presidente della Regione Lazio- Piero Marrazzo 2005

********************************************************************************

**************************************





Domenica 15 febbraio 2004 il Direttore Generale per il Cinema, Prof. Gianni Profita ha visitato per circa due ore il grande spazio espositivo del M.I.C.S. elogiando ripetutamente il lavoro svolto, anche attraverso queste due dichiarazioni scritte:

^ CON ESTREMA GRATITUDINE A JOSE’ PANTIERI CHE MERITA TANTO PER IL SUO LAVORO DI RACCOLTA ^

^ L’EMOZIONE GENERATA DALLA VISITA E’ COSI’ FORTE ED INTENSA DA LASCIARE SENZA “ PAROLE “.-MI AUGURO DI POTER DARE UN CONTRIBUTO CON I FATTI PER METTERE A DISPOSIZIONE DELLE FUTURE GENERAZIONI IL FRUTTO DI QUESTO STRAORDINARIO LAVORO DI RACCOLTA DI JOSE’ PANTIERI^

GIANNI PROFITA/ROMA 13-2-2004 /Nel testo autografo si sono aggiunte le firme della moglie e delle figlie del Dir.Gen..

*********************************************************************************

Roma venerdì 30 settembre 2005

Il CAPO DIPARTIMENTO DEL CINEMA E DELLO SPETTACOLO , DEL MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITA’

CULTURALI , DR. PAOLO CARINI, HA VISITATO QUESTA MATTINA (PER CIRCA DUE ORE ) IL M.I.C.S.-

MUSEO ^JOSE’ PANTIERI^ DEL CINEMA E DELLO SPETTACOLO di Roma.

Questa la dichiarazione scritta ufficiale:^ NEL VEDERE UN PATRIMONIO DEL GENERE , CHE EVIDENZIA L’EPOCA STORICA DEL CINEMA , NON SI PUO’ CHE APPREZZARE E LODARE CHI AVUTO LA SENSIBILITA’

E LA PASSIONE PER DEDICARE LA PROPRIA VITA AL MONDO CINEMATOGRAFICO.

GRAZIE DR. PANTIERI-PAOLO CARINI ^

*******************************************************************

Il 27 settembre 2005. il Direttore del Museo MICS di Roma JOSE’ PANTIERI, ha ricevuto il Premio Jonio Film Festival alla Carriera per l’anno 2005 ‘per aver particolarmente contribuito alla valorizzazione dei valori umani e dell'ingente patrimonio artistico-culturale del nostro paese'.

Il Direttore del Festival , Franco Gramisci , ha dichiarato:

“Pantieri è una persona eccezionale e parte della memoria storica del cinema non solo per le sue ricerche di cimeli, ma per le sue conoscenze e preparazione un po’ fuori dal comune e per la sua particolare perspicacia ed umanità. E se un tale riconoscimento (seppur simbolico) viene in terra calabra - cuore della civiltà storica magno-greca e latina - è ancor più significativo e lodevole”.

**********************

LUNEDI’ 20 MARZO 2006 ALLE ORE 10 nella sede del M.I.C.S.- MUSEO ^JOSE’ PANTIERI ^DEL CINEMA E DELLO SPETTACOLO di Roma in Via Portuense 101

il Prefetto di Roma , Dr. ACHILLE SERRA , ha fatto una lunga visita ufficiale e ha consegnato l’Onorificenza di Ufficiale dell’Ordine ^al Merito della Repubblica Italiana ^al fondatore del M.I.C.S. , lo storico e filosofo JOSE’ PANTIERI.

Il Prefetto ha elogiato il lavoro svolto e ha scritto, la seguente frase autografa :

^ UNA SCOPERTA STRAORDINARIA . UN PATRIMONIO INESTIMABILE .

ONORE AL SUO FONDATORE E SOSTENITORI E AMMIRAZIONE PROFONDA.

GRAZIE DI CUORE - ACHILLE SERRA





BREVI NOTIZIE :





M.I.C.S. -MUSEO ^JOSE’ PANTIERI^ DEL CINEMA E DELLO SPETTACOLO di ROMA



Via Portuense 101 ( Porta Portese -Trastevere )





** è una grande realtà culturale e sociale, unica nel suo genere, con una sede espositiva di 1500 mq. nel centro di Roma, in Via Portuense 101 ( Porta Portese)

Si tratta di una delle più importanti raccolte del settore, con un patrimonio inestimabile, frutto di una ricerca e di un lavoro altamente specializzato, sul cinema e lo spettacolo ( teatro, circo, musica,radio, televisione,fotografia, ecc.) riguardante l'immagine e il suono come memoria storica collettiva dell'umanità.

Una straordinaria e affascinante esposizione di cimeli appartenuti a grandi artisti, apparecchiature, costumi,manifesti, foto, film d'epoca,curiosità e rarità in molti casi uniche al mondo e di grande importanza.



Oltre ai prestigiosi archivi: la fototeca, con due milioni di foto dal 1850 sino ai giorni nostri. La cineteca, con circa 5000 film d'epoca, in gran parte unici al mondo. Poi ancora: la biblioteca, emeroteca,videoteca,registroteca ecc. Sale di proiezione, moviole e attrezzature professionali di vari formati, laboratori e collegamenti satellitari TV, fanno del M.I.C.S. un punto di riferimento indispensabile e, in certi casi, veramente di primo piano ( specializzato sopratutto nelle rarità del cinema muto italiano ed europeo, ma anche in raccolte insolite e moderne ).



Per il momento, si effettuano VISITE GUIDATE DELLA DURATA di 90 minuti al MARTEDI',GIOVEDI',SABATO dalle ore 17, oppure, su appuntamento per gruppi e in lingua straniera .. Negli stessi giorni alle 16.30 iniziano le proiezioni di film classici e rari.



Il M.I.C.S. organizza manifestazioni periodiche, come la famosa SETTIMANA INTERNAZIONALE DEL CINEMA MUTO ( la più antica e importante del settore ), le rassegne sul CINEMA COMICO ; ROMA E IL CINEMA; GRANDI CINEASTI ITALIANI;CINEMA E RELIGIONE, ecc.

Molto apprezzate sono le sue pubblicazioni ( fuori commercio e riservate agli iscritti ).



*******

Cenni storici:



Fondato a Parigi nel 1959 da Josè Pantieri, fu costituito legalmente a inizialmente come "Associazione -Centro Studi Cinetelevisivi - C.S.C. TV." con atto a rogito del Notaio Francesco M. Pelliccioni in data 25.3.1978 reg. a Rimini il 28.3.1978 n°1421 mod.I e modificato con rogito del Notaio Mario Tabacchi in data 31.12.1986 a Rimini, e successivamente in data 27.9.1990 rep.n°14.091 rac.n°2.869 registrato a Rimini il 17.10.1990 n°1985 Vol.I



DICHIARATO UFFICIALMENTE CON DECRETO DELLA SOPRINTENDENZA DEL 9-7-2003 ^ DI GRANDISSIMO VALORE STORICO^



Per grazia ricevuta il M.I.C.S. è stato consacrato alla B.V. DEL FUOCO- Aderente alla F.I.A.I.S. FEDERAZIONE INTERNAZIONALE DEGLI ARCHIVI DELLE IMMAGINI E DEI SUONI- --------------

























































°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°





*************************







°°°°°°°°°°°











---------------------------------------------------------------
Mettiti al centro del mondo! Crea il tuo blog e condividi con
i tuoi amici idee, immagini e video, da web e da cellulare!
http://beta.dada.net/
---------------------------------------------------------------
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl