ARRIVANO MESSAGGI DI SOSTEGNO PER IL MUSEO DEL CINEMA DI ROMA CHE RISCHIA LO SFRATTO

ARRIVANO MESSAGGI DI SOSTEGNO PER IL MUSEO DEL CINEMA DI ROMA CHE RISCHIA LO SFRATTO ************COMUNICATO MICS ^ arteitaliana@supereva.it^ RIPORTIAMO IL TESTO DI MESSAGGIO E-MAIL E L'ARTICOLO DEL GIORNALE ROMANO ^IL QUIRINO^ - RINGRAZIAMO VIVAMENTE E RINGRAZIAMO TUTTI CLORO CHE IN QUESTO MOMENTO DIFFICILE CI DIMOSTRANO LA LORO SOLIDARIETA' MICS- MUSEO CINEMA ROMA L'ultimo numero de "Il Quirino" (giornale di quartiere) prima delle ferie natalizie ha dedicato una intera pagina al Vostro problema.

19/dic/2006 22.10.00 ITALCULTURA Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

************COMUNICATO MICS ^ arteitaliana@supereva.it^









RIPORTIAMO IL TESTO DI MESSAGGIO E-MAIL E L’ARTICOLO DEL GIORNALE ROMANO ^IL QUIRINO^ - RINGRAZIAMO VIVAMENTE E RINGRAZIAMO TUTTI CLORO CHE IN QUESTO MOMENTO DIFFICILE CI DIMOSTRANO LA LORO SOLIDARIETA’

MICS- MUSEO CINEMA ROMA





L'ultimo numero de "Il Quirino" (giornale di quartiere) prima delle ferie natalizie ha dedicato una intera pagina al Vostro problema. Non ve lo risolverà, ma altre 10.000 persone sono venute a conoscenza dei fatti!

In bocca al lupo e non mollate!

Rosita Torre

Roberto Vernarelli - Direttore Responsabile -



S.O.S. CULTURA - Dopo la Notte Bianca e la Festa Internazionale del Cinema



MUSEO DEL CINEMA E DELLO SPETTACOLO DI ROMA



SCIOPERO A TEMPO INDETERMINATO





Il M.I.C.S - Museo “JOSE’ PANTIERI” del Cinema e dello Spettacolo di Roma ha sede in Via Portuense 101, fu fondato a Parigi nel 1959 da Josè Pantieri. Ha una sede espositiva di 1500 mq. ed è aperto, da anni, alla cittadinanza. Si tratta di una delle più importanti raccolte del settore, con un patrimonio inestimabile, frutto di una ricerca e di un lavoro altamente specializzato, sul cinema e lo spettacolo (teatro, circo, musica, radio, televisione, fotografia, ecc.) riguardante l'immagine e il suono come memoria storica collettiva dell'umanità. Una straordinaria e affascinante esposizione di cimeli appartenuti a grandi artisti, apparecchiature, costumi,manifesti, foto, film d'epoca, curiosità e rarità in molti casi uniche al mondo e di grande importanza. Oltre ai prestigiosi archivi: la fototeca, con due milioni di foto dal 1850 sino ai giorni nostri; la cineteca, con circa 5000 film d'epoca, in gran parte unici al mondo; la biblioteca, l’emeroteca, la videoteca, la registrot!
eca ecc.

Sale di proiezione, moviole e attrezzature professionali di vari formati, laboratori e collegamenti satellitari TV, fanno del M.I.C.S. un punto di riferimento indispensabile e, in certi casi, veramente di primo piano, specializzato sopratutto nelle rarità del cinema muto italiano ed europeo, ma anche in raccolte insolite e moderne.

La Soprintendenza ai Beni Culturali dello Stato Italiano ha definito il Museo “di grandissimo valore storico (Decreto del 9 luglio 2003); la Regione Lazio lo ha ufficialmente riconosciuto con decreto n. 373 dell’agosto 2003 ed anche la Giunta del Comune di Roma con delibera 1124 del 20.10.2000 lo ha dichiarato “di grande interesse e di indiscutibile valore”.

I numerosi riconoscimenti che a tutti i livelli da anni, sono stati scritti sulla carta non corrispondono, purtroppo, alla concretezza dei fatti.

Il Consiglio direttivo del Museo del Cinema e dello Spettacolo di Roma, dopo anni di lavoro e di sacrifici è stato costretto a ricorrere allo SCIOPERO a tempo indeterminato con la sospensione e la chiusura del grande Museo e degli archivi per i continui ostacoli e le difficoltà di ogni genere.

Il Museo, realtà culturale e sociale, ha realizzato concretamente, infatti, attraverso mille difficoltà, senza adeguati aiuti, quello che dovevano e potevano realizzare altri (cioè chi di dovere …) a dimostrazione dell’inefficienza, degli sprechi, dell’indifferenza e delle ingiustizie che ostacolano la cultura e l’arte autentica e autonoma da ogni legame di natura politica, commerciale e settaria.

Il Museo ha salvato dalla distruzione e ha valorizzato, attraverso mezzo secolo di lavoro, un patrimonio inestimabile. I responsabili della struttura, veri Volontari della Cultura, non riescono più a lavorare soffocati da innumerevoli ostacoli ed è per questo che il Museo rischia il collasso.

Sabato 2 dicembre, in occasione di un incontro sul Volontariato, lo storico Josè Pantieri, fondatore del MICS - Museo del Cinema e dello Spettacolo di Roma - ha consegnato al Ministro dei Beni Culturali Francesco Rutelli il dossier “S.O.S. Museo del Cinema”, con una relazione sullo stato di difficoltà del Museo, chiuso da giorni per lo sciopero di protesta. Come già fece al Vittoriano, ai primi di agosto, il Ministro Rutelli ha promesso di esaminare e provvedere alla soluzione del caso…..



”NON SIAMO “STRISCIA LA NOTIZIA” E NEPPURE “LE JENE” E NON SIAMO NEMMENO UNA DELLE ALTRE POTENTI TRASMISSIONI TELEVISIVE- ha detto Pantieri - MA CONTINUEREMO LA LOTTA PER SALVARE IL SALVABILE DEL PATRIMONIO CHE STA' ANDANDO ALLA ROVINA.



Dopo aver lanciato ripetuti S.O.S., inascoltati, il Museo del Cinema e dello Spettacolo di Roma chiede SOLIDARIETA’ CONCRETA ED IMMEDIATA. Per ulteriori informazioni: mics@email.it



Valentina Pompei



***********









*************************

---------------------------------------------------------------
Mettiti al centro del mondo! Crea il tuo blog e condividi con
i tuoi amici idee, immagini e video, da web e da cellulare!
http://beta.dada.net/
---------------------------------------------------------------
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl