Newsletter di Korazym N. 2006/58 - Un Santo Natale

26/dic/2006 17.10.00 Korazym.org Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.



Un Santo Natale da

Cari lettori e amici,

vi scriviamo solo ora per augurarvi un Santo Natale.

Per il Natale c’è sempre tempo per fare gli auguri: ringraziare e lodare il Signore per il dono di Suo Figlio non ha scadenza. E in questi giorni abbiamo anche preso del tempo per riposarci un po' e per stare in famiglia, perché siamo già super impegnato e al lavoro tutto l'anno ...

Salutandovi nella Gioia dell’Emanuele che viene ad abitare in mezzo a noi per portare pace, amore e speranza, vi segnaliamo le celebrazioni del Natale con papa Benedetto XVI, che la redazione di Korazym.org ha seguito per voi: la Messa di mezzanotte nella basilica di San Pietro e il Messaggio natalizio con Benedizione Urbi et Orbi a mezzogiorno, per ricordare al mondo la dimensione di un Dio che regna nella semplicità, facendosi bambino ...


"Il segno di Dio è il bambino" (Benedetto XVI).

IL MESSAGGIO DI NATALE E LA BENEDIZIONE URBI ET ORBI

Il cristianesimo è speranza e il Natale ne è la fonte. Ma l’uomo del terzo millennio ha ancora bisogno di un Salvatore? È partita da questa domanda la riflessione di Benedetto XVI nel messaggio natalizio letto prima della benedizione Urbi et Orbi. Dopola Santa Messa di mezzanotte, il pontefice ha rinnovato un appuntamento entrato ormai nella tradizione, seguito anche quest’anno con grande interesse, come dimostrano i 100 network televisivi di 61 paesi collegati via satellite con piazza San Pietro. Affacciato alla Loggia delle benedizioni, il papa ha guardato alle contraddizioni di un uomo che da una parte ha raggiunto risultati tecnici e obiettivi socio-culturali impensabili fino a pochi decenni fa (da Internet agli studi sul genoma, passando per i viaggi nello spazio), dall’altra tende a presentarsi “come sicuro ed autosufficiente artefice del proprio destino”. Eppure, non è così, spiega Benedetto XVI, perché “si muore ancora di fame e di sete, di malattia e di povertà”; “c’è ancora chi è schiavo, sfruttato e offeso nella sua dignità”, “chi è vittima dell’odio razziale e religioso, ed è impedito da intolleranze e discriminazioni, da ingerenze politiche e coercizioni fisiche o morali, nella libera professione della propria fede”. Realtà che pesano come un macigno e che rendono ancora attuale la venuta del Salvatore, a maggior ragione in una società complessa come quella dell’epoca post-moderna.
- La cronaca
- Le parole del papa

IL MESSAGGIO AI CATTOLICI DEL MEDIO ORIENTE

Un messaggio per esprimere vicinanza ai cattolici del Medio Oriente e invitarli a non cedere a sentimenti di rabbia e di vendetta, perchè l'unica strada per costruire la pace continua ad essere quella del dialogo e della giustizia, unita al perdono. In occasione del Natale, Benedetto XVI prende carta e penna e scrive a chi ogni giorno tocca con mano le contraddizioni della Terra Santa e delle regioni limitrofe. Il papa vuole infondere coraggio al "piccolo gregge", esprimendo al tempo stesso la speranza di poter "pregare a Gerusalemme, patria del cuore di tutti i discendenti spirituali di Abramo, che la sentono immensamente cara". "Le notizie quotidiane non fanno che mostrare un crescendo di situazioni drammatiche, quasi senza via di uscita; - scrive Benedetto XVI - sono vicende che in quanti ne sono coinvolti suscitano naturalmente recriminazione e rabbia e predispongono gli animi a propositi di rivalsa e di vendetta''. Tuttavia ''il dialogo paziente e umile, fatto di ascolto reciproco e teso alla comprensione dell'altrui situazione ha già portato buoni frutti in molti Paesi precedentemente devastati dalla violenza e dalle vendette''.
- La sintesi e le parole del papa

LA MESSA DI MEZZANOTTE

“Il segno di Dio è il bambino”. Con queste parole, Benedetto XVI ha spiegato il senso profondo del Natale, una festa che rimanda al mistero della Salvezza, ma anche alla logica di un Dio che decide di regnare facendosi piccolo. Le parole del papa sono risuonate nella notte santa, in una Messa suggestiva, alla presenza degli ambasciatori del corpo diplomatico presso la Santa Sede e di migliaia di fedeli (fuori e dentro la Basilica), a cui si sono aggiunti idealmente i cattolici di tutto il mondo, grazie al collegamento video di 77 emittenti televisive di 44 Paesi. Quella della notte di Natale è una celebrazione antichissima che risale agli albori della Chiesa di Roma, quando i cristiani celebravano il mistero del Natale nel cuore della notte, ricordando il silenzio in cui Cristo discese tra gli uomini e la luce brillò davanti ai pastori. E la dimensione di Dio che si fa uomo è stata sottolineata nelle parole e nei gesti, a cominciare dall’antico testo della Kalenda, con cui la Chiesa annuncia al mondo la nascita del Signore, e dall’omaggio a Gesù Bambino da parte di 12 bambini di tutto il mondo, vestiti con gli abiti tradizionali dei loro paesi.
- La cronaca
- Le parole del papaNon ci resta che augurare una buona lettura …

Grazie per la vostra attenzione!
Alla prossima …
La redazione di Korazym.org



Mission on the air

partnerdi Web Radio On the Air

"Fede e ragione sono un unico paio di ali per volare incontro alla Verità, mancando un'ala il rischio di cadere è elevato o di volare sicuramente non se ne parla": questa è una delle frasi chiave del contenitore multimediale On the Air ispirato alla enciclica di Giovanni Paolo II "Fides et ratio".

La trasmissione di On the Air

La Web Radio "On the Air" è diretta da Lillo Massimiliano Musso a.k.a. LMaxM, poeta, giurista, comunicatore sociale, che si autodefinisce "Esistenzialista Cristiano".

La Web Radio "On the Air" è raggiungibile dalla Home page di Korazym.org e del sito InternetOn the Air
.
 


Scrivi per

Korazym.org è nato più di tre anni fa, in occasione della Giornata Mondiale della Gioventù 2003, per comunicare le esperienze vissute, per dare continuità nel mondo dei media a percorsi di fede personali, per evidenziare esigenze e problemi umani e sociali.

Il quotidiano non profit on line Korazym.org è già un punto di riferimento per la tempestività e la precisione dell’informazione, grazie all’impegno dei giovani che lo sostengono animati dalla passione per il giornalismo e che svolgono la loro attività a titolo gratuito.

Per poter sviluppare ulteriormente il suo raggio d’azione, Korazym.org cerca nuovi collaboratori-volontari, spiritualmente motivati, che si propongano come giornalisti attenti e curiosi di tutto ciò che si muove nel mondo della Chiesa, dei giovani, della società in Italia e nel mondo. La collaborazione è libera e ispirata alla gratuità evangelica.

L'editore della nostra testata giornalistica, l’Associazione Ragazzi-del-Papa Onlus-Organizzazione non lucrativa di utilità sociale, iscritta nel Registro regionale delle organizzazioni di volontariato della Regione Lazio - Sezione servizi sociali, è stata costituita il 31 gennaio 2004, memoria di san Giovanni Bosco, presso il Centro Internazionale Giovanile San Lorenzo a Roma.

Senza fine di lucro e con lo scopo esclusivo il perseguimento di finalità solidali a beneficio di persone svantaggiate in ragione di condizioni fisiche, psichiche, socio-economiche o familiari, per raggiungere tale scopo opera a favore della tutela dei diritti civili, della formazione e promuove la cultura della solidarietà attraverso l’uso della comunicazione e dell’informazione; utilizzando i nuovi mezzi multimediali, si propone di dare voce a tutti coloro che sono svantaggiati dalla specificità dei canali d’informazione, creando uno spazio d’interazione con gli utenti, promuovendo la partecipazione di chi è escluso dai normali canali di informazione.

Ti piacerebbe di collaborare con noi? Scrivi a Redazione Korazym.org.

Serena Sartini, direttore responsabile
Matteo Spicuglia, condirettore coordinatore
Stefano Caredda, vicedirettore

 



Per aiutare

a crescere

Essendo il quotidiano non profit on line Korazym.org uno spazio di discussione su argomenti che interessano i giovani, animato da un forte spirito di apertura e condivisione, tutti coloro che fossero interessati a collaborare possono farlo, mettendosi direttamente in contatto con la redazione:
Redazione Korazym.org

Abbiamo anche bisogno di offerte in denaro,
perché ci sono spese da affrontare
che non possono essere evitate
e non dipendono dal nostro impegno
e dalla nostra buona volontà.

Piccoli gocce d’acqua formano il mare ...
Piccoli granelli di sabbia formano il deserto ...
Piccoli gesti di solidarietà
possono aiutare Korazym a crescere,
a raggiungere tanti giovani
che, come voi,
si sono collegati a questo quotidiano non profit on line
nella speranza di vedere un po’ di luce,
di trovare una risposta,
di ascoltare una voce diversa
in mezzo alla cacofonia di questo mondo.

Coloro che intendono sostenere il progetto del quotidiano non profit on line Korazym.org con una donazione all’Associazione Ragazzi-del-Papa Onlus,  possono farlo con un bonifico bancario oppure usufruire del servizio di pagamento on-line con Carta di Credito o con il sistema PayPal.

Chi intendesse sostenere Korazym.org
può farlo con una donazione con PayPal e Carta di Credito:


oppure:

Posteitaliane
Conto BancoPosta 000053800553
ABI 07601 - CAB 14700 - CIN W
intestato ad Associazione Ragazzi-del-Papa Onlus
Minturno (LT) - Italia

Coordinate Bancarie Internazionali (IBAN):
IT 26 W 07601 14700 000053800553
Codice BIC (Swift):
BPPIITRRXXX

Causale: Granello di sabbia
 

I partner di
 


Avvisi

Tenendo conto di alcune vostre segnalazioni, la Newsletter di Korazym.org ha una cadenza settimanale e contiene una selezione degli articoli più significativi.
Questo per evitare testi troppo lunghi e favorire una consultazione veloce.
Dunque, consultate Korazym.org per non perdere gli articoli pubblicati giornalmente e non necessariamente tutti elencati in questa Newsletter settimanale.
Grazie per la vostra attenzione e per l'entusiasmo con cui ci seguite!

  • Per contattarci non usare la funzione "rispondi a", ma clicca sul seguente link:
    Redazione Newsletter Korazym.org
  • Per comunicare con la redazione o per inviare informazioni e notizie, vi pregiamo di usare esclusivamente il seguente indirizzo (e dunque non l'indirizzo di Claudia Rossi da cui viene inviato questa Newsletter):
    Redazione Newsletter Korazym.org
  • In ottemperanza della Legge 675 del 31.12.1996, per la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento di dati personali, in ogni momento è possibile modificare o cancellare i dati registrati nella database della Newsletter di Korazym.org.
  • Nel caso le nostre informazioni non fossero di vostro interesse,è possibile evitare qualsiasi ulteriore disturbo, inviando una e-mail all'indirizzo:
    Cancellazione Newsletter Korazym.org
  • Per cancellarti da questa Newsletter o cancellare un indirizzo nel caso di ricezione multiple, clicca sul seguente link:
    Cancellazione Newsletter Korazym.org
  • Attenzione: l'e-mail di cancellazione deve essere inviato dall'indirizzo su cui si riceve questa Newsletter.

Newsletter di Korazym.org - Agenzia di informazione
Una produzione della Redazione del quotidiano non profit on line Korazym.org
Associazione Ragazzi-del-Papa Onlus

Testata giornalistica iscritta nel Registro della Stampa presso il Tribunale di Latina N. 838/04102005
Direttore responsabile: Serena Sartini - Condirettore coordinatore: Matteo Spicuglia - Vicedirettore: Stefano Caredda

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl