ANMV delinquenza non è zootecnia, anche la speculazione non è lecita

02/nov/2014 11:45:03 ANMVI Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

E-mail  inviata dai servizi telematici di ANMVI / EV. Il tuo programma di posta la visualizza male? Guardala on-line



ANMVI

FARMACI VETERINARI INCHIESTA DELLA PROCURA DI BRESCIA
ANMVI: DELINQUENZA NON E’ ZOOTECNIA, ANCHE LA SPECULAZIONE NON E’ LECITA

I Medici Veterinari condannano in egual misura gli illeciti e lo sciacallaggio della disinformazione

(Cremona, 31 ottobre 2014)- Non c’è nulla di cui rallegrarsi dopo l’inchiesta della Procura di Brescia per associazione a delinquere finalizzata al commercio e somministrazione di medicinali veterinari di provenienza illecita.

Per l’ANMVI (Associazione Nazionale Medici Veterinari Italiani) la notizia di 7 indagati, fra cui ci sarebbe anche un Medico Veterinario, e di  48 decreti di perquisizione in allevamenti di bovini da latte suscita semmai rabbia, offesa e indignazione per la gravità dei fatti in corso di accertamento.

Si può solo commentare- senza il bisogno di acquisire gli atti- che situazioni come queste danneggiano e vanificano gli sforzi dei medici veterinari, pubblici e privati, e di tutta la filiera del latte, di produrre ai massimi livelli di salute e benessere dei bovini.

I controlli e le migliori prassi veterinarie e d’allevamento costano ogni giorno elevati sforzi professionali ai Medici Veterinari, che lavorano nella legalità e nella trasparenza e che non tollerano né gli illeciti né  le speculazioni.

Nessuno può sentirsi autorizzato a parlare di “violazioni sistematiche e organizzate” accusando un intero comparto di delinquere. Chi non ha la più pallida idea di cosa siano le sostanze di  cui si parla, gli usi  e gli effetti di queste nei bovini e loro derivati, chi non sa nemmeno dirne il nome (“polvere anonima”, “verosimilmente antibiotici”, “tipo aspirina”) non si senta autorizzato a fare disinformazione e nemmeno a  indurre furbescamente nell’opinione pubblica reazioni funzionali a convenienze ideologiche.

 

Ufficio Stampa ANMVI

Associazione Nazionale Medici Veterinari Italiani

0372/40.35.47



iBOX DEM

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl