Le droghe distruggono la creatività, fatti che si devono conoscere

Qualcuno che è triste potrebbe usare la droga alla ricerca di false sensazioni di felicità, ma senza accorgersene si assume una quantità sempre maggiore di droga mentre, il picco di allegria della prima volta non si raggiunge più, questo porta la persona che assume droga ad essere sempre meno capace di affrontare la vita, fino a che la droga distrugge completamente il suo interesse nei confronti della vita e, con esso, il desiderio di creare.

16/dic/2014 17.35.53 carla ducci Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Una comune bugia sulle droghe e che “ aiutano una persona a diventare più creativa”. In realtà questa cosa non è vera. La verità è che le droghe distruggono la creatività. Questo è dovuto all'effetto di droghe e tossine sulla reazione emotiva, alla vita, che una persona sviluppa.

C'è una scala di emozioni che può essere osservata misurando quanto è viva una persona, dall'entusiasmo, in cima, fino all'apatia in fondo. Le persone salgono e scendono per questa scala durante la propria vita.

Qualcuno che è triste potrebbe usare la droga alla ricerca di false sensazioni di felicità, ma senza accorgersene si assume una quantità sempre maggiore di droga mentre, il picco di allegria della prima volta non si raggiunge più, questo porta la persona che assume droga ad essere sempre meno capace di affrontare la vita, fino a che la droga distrugge completamente il suo interesse nei confronti della vita e, con esso, il desiderio di creare.

Proprio per ridare alle persone la libertà dalla droga e la possibilità di tornare a creare, il ricercatore e filosofo L. Ron Hubbard, dopo aver fatto ricerche sugli effetti e sulla permanenza delle droghe nell'organismo, ha fatto delle scoperte che lo hanno portato a sviluppare un programma che si indirizza alle droghe in quanto ostacoli del benessere.

Ma la cosa più importante in primo luogo è la prevenzione dalle droghe, attraverso programmi informativi che prevedono anche interventi nelle scuole con materiali per insegnanti, la Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga, si è assunta la responsabilità di informare più persone possibile affinchè sia possibile vivere una vita senza droga. Anche i volontari della Chiesa di Scientology di Firenze, hanno sposato senza dubbio questa magnifica iniziativa, una delle poche che, con la giusta informazione, può combattere l'uso e lo spaccio di droga, così prendendosi questa responsabilità, anche oggi hanno distribuito opuscoli informativi nel rione dell'Isolotto

 

 

 “Alcuni pensano, a torto, di “stare meglio”, o di “ agire meglio” oppure di “essere felici solo” quando assumono droga. Questa è solo un'altra illusione. Prima o poi la droga li distruggerà fisicamente”. L. Ron Hubbard

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl