Odontoiatria e legalità...

06/apr/2007 13.10.00 Sala Stampa Online degli Odontotecnici italiani Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

immagine

Parlano di abusivismo odontoiatrico,di tutela della salute del paziente, indicando Noi odontotecnici gli uniciresponsabili di tale fenomeno, ma quando si tratta di tutelare seriamente lasalute e la sicurezza dei cittadini con azioni mirate e concrete, sono i primia reclamare ricorrendo addirittura al T.A.R.: è quanto accade nella RegioneLazio.

Gli odontoiatri della Regione Lazio sono obbligati entroil 10 maggio del 2007 apresentare domanda di autorizzazione all'esercizio della profssioneodontoiatrica, alla propria Asl territoriale di competenza, la quale conapposita commissione istituita dalla stessa Asl, dovrà controllare se i localie le apparecchiature mediche utilizzate siano a norma.
Questo nuovo adempimento in forza alla legge regionale del Lazio numero 4/2003e successive modificazioni.
Ma come è ormai noto, gli odontoiatri del Lazio non ci stanno ed hannoavviato insieme all' associazione nazionale (AIO) un ricorso al T.A.R del Lazioche dovrà pronunciarsi in merito alla questione.
Francamente non comprendo qual è il problema degli odontoiatri del Lazio nelcomunicare alcuni dati essenziali quali: ubicazione della sede operativa(studio dentistico) ; eventuali collaboratori che operano all'interno dellostudio (con nome cognome e titolo di studio) ; elenco degli arredi e dellestrutture e/o apparecchiature mediche a norma CEE (previsto già dalla direttivaeuropea 93/42CEE) ; la dotazione organica del personale di servizio ; ilregolamento interno ed il piano di sicurezza; La relazione tecnica diconformità degli impianti ed i certificati catastali e il certificato diagibilità dei locali rilasciati dal Comune competente per territorio ai sensidella normativa vigente.
Tutti documenti utili, dunque, per tutelare la sicurezza e la salute deipazienti che dovranno usufruire delle cure e dei servizi della strutturasanitaria.
Oltre al fatto che è un ottimo sistema per smascherare eventuali studi dentisticiabusivi, voglio ricordare a chi ci legge, ed in particolare a chi dovràpronunciarsi in merito, che Noi odontotecnici italiani  già da tempo siamoobbligati a questo tipo di adempimento, producendo le medesime documentazioni.
E' auspicabile quindi che questa legge non venga abrogata ma adottata in tuttoil territorio nazionale e non solo nella Regione Lazio.

Odt. Cosimo Ricci - Vicepresidente odontotecnici Confartigianato Taranto.

 

 

 

Odontotecnico oggi...    

tutto quello che avresti voluto sapere e che nessuno tiha mai detto.

 http://blog.libero.it/odontoblog/

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl