comunicato CGIL-CISL- UIL -02.04.07- poste italiane- chiusura ufficio postale di calderà Barcellona

06/apr/2007 21.49.00 LG BARCELLONA Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

BARCELLONA POZZO DI GOTTO (ME)

         Nonostante le sollecitazione e le richieste di incontro delle scrivente OO.SS. inoltrate alla Direzione Provinciale delle Poste a tutt’oggi non ha riaperto l’ufficio postale della frazione Calderà di Barcellona P.G. , provocando dannosi e pesanti disagi ai cittadini della zona e soprattutto ai pensionati e a quanti sono costretti a riversarsi in altri uffici postali del territorio comunale, già anch’essi ingolfati da numerosi utenti a causa della pessima organizzazione del lavoro che ha visto ridimensionati gli organici aziendali.
Il sig. Sindaco, a cui le scriventi si sono rivolti, a tutt’oggi non ha fatto nulla per rivendicare un sacrosanto diritto dei suoi cittadini amministrati: un’ufficio postale funzionante come quelli esistenti nel resto del paese!
Ancora più deplorevole appaiono le iniziative parolaie e isolate.
Il Direttore provinciale della filiale 2 delle poste e il sig. Sindaco sono disattenti mentre i cittadini continuano a pagare le amare conseguenze e nessuno ascolta la loro pacifica protesta.
Una situazione inaccettabile che spinge le persone di buon senso ad esprimere sdegno e disappunto.
Per le esposte ragioni CGIL – CISL – UIL , nei prossimi giorni, ove non si ponesse rimedio con l’apertura dell’ufficio postale di Calderà, promuoveranno forme di protesta anche con pubbliche manifestazioni.
Barcellona, lì 02/04/2007
CGIL                                               CISL                               UIL
 Salvatore Chiofalo                    Salvatore Alesci       Lorenzo Gitto                 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl