Acusp a Gest Line servizio da migliorare con la Conciliazione

Acusp a Gest Line servizio da migliorare con la Conciliazione L'Acusp ha già ufficializzato alla GestLine di Napoli e Caserta la proposta di promuovere l'Istituto della Conciliazione GestLine-Acusp (e Associazioni dei Consumatori che vorranno aderire)-Ente creditore (Comuni,ad esempio)per evitare disagi ai cittadini, costretti, ad esempio, a fare lunghe e stressanti file per dimostrare solo di aver pagato una multa.

11/apr/2007 19.49.00 associazione acusp Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
L'Acusp ha già ufficializzato alla GestLine di Napoli e Caserta la proposta
di promuovere l'Istituto della Conciliazione GestLine-Acusp (e Associazioni
dei Consumatori che vorranno aderire)-Ente creditore (Comuni,ad esempio)per
evitare disagi ai cittadini, costretti, ad esempio, a fare lunghe e
stressanti file per dimostrare solo di aver pagato una multa. Ed ancora:
Cartelle esattoriali sbagliate?Fermo amministrativo attivato ad
automobilisti che avevano già pagato la contravvenzione? Basta! E'ora di
sanzionare Enti Pubblici e Privati che, in qualità di creditori, forniscono
indicazioni errate alla GestLine, che svolge il ruolo di mero intermediario
tra l'Ente creditore e debitore. Le scuse non bastano più. Troppi i disagi a
cui vanno incontro contribuenti non morosi, che regolarmente pagano i
contributi. Proprio per tutelare i diritti dei consumatori, l'Acusp ha
proposto alla GestLine un tavolo di confronto permanente per avviare
l'istituto della Conciliazione, così da prevenire controversie, contenzioso
tra Società di riscossione e cittadini. Ad esempio, il contribuente che ha
già pagato la contravvenzione potrebbe delegare l'Acusp o altra associazione
dei consumatori aderente al Patto con la Gest Line, evitando, così, in
alcuni casi pignoramenti, ipoteche che non andavano applicati, ecc. Le spese
della Conciliazione? A carico degli Enti creditori se forniscono dati
errati. La proposta dell'Acusp tende anche a responsabilizzare i dirigenti
delle singole Aziende, Comuni, Regioni ed altri Enti creditori che prima di
emettere bollette devono assicurarsi dei dati inseriti. L'istituto della
Conciliazione, in caso di mancato accordo tra le parti (GestLine-Ente
Creditore-Associazioni dei Consumatori delegate dagli Utenti)lascia
impregiudicata ogni altra via (ad esempio quella di adire le vie legali) per
la tutela dei diritti e degli interessi del contribuente.
Il Presidente dell'Acusp (associazione contribuenti utenti servizi pubblici)
Dott Alfredo Capasso
3398697687





blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl