Petizione per fermata a via M.R.Imbriani

Non è possibile, per l'Acusp (associazione contribuenti utenti servizi pubblici, costringere gli utenti all'attesa dei bus nelle precarie condizioni che domostra la foto con auto addirittura che invade lo spazio degli Utenti. la petizione che sarà indirizzata al Presidente della Municipalità, Sindaca di Napoli, al Prefetto e Presidente dell'Anm, inoltre, propone: 1)Carabinieri (ottimo il loro operato, ultimamente) e ausiliari dell'Anm all'ingresso delle corsie riservate ai mezzi pubblici di trasporto,taxi e auto a noleggio con conducente così da migliorare la velocità comerciale di bus, tram e filobus 2)Verificatori titoli di viaggio e poliziotti per regolare il traposto merci (borsoni dei venditori ambulanti, ad esempio) evitando che viaggino cose e persone su mezzi già affollatissimi 3)Utilizzo di un numero sempre maggiore di filobus in modo particolare nel centro cittadino.

16/giu/2007 13.06.00 associazione acusp Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Una petizione popolare perchè la fermata di via matteo Renato Imbriani (vedi
foto) sia messa in sicurezza e dotata di pensilinea. Non è possibile, per
l'Acusp (associazione contribuenti utenti servizi pubblici, costringere gli
utenti all'attesa dei bus nelle precarie condizioni che domostra la foto con
auto addirittura che invade lo spazio degli Utenti.
la petizione che sarà indirizzata al Presidente della Municipalità, Sindaca
di Napoli, al Prefetto e Presidente dell'Anm, inoltre, propone:
1)Carabinieri (ottimo il loro operato, ultimamente) e ausiliari dell'Anm
all'ingresso delle corsie riservate ai mezzi pubblici di trasporto,taxi e
auto a noleggio con conducente così da migliorare la velocità comerciale di
bus, tram e filobus
2)Verificatori titoli di viaggio e poliziotti per regolare il traposto merci
(borsoni dei venditori ambulanti, ad esempio) evitando che viaggino cose e
persone su mezzi già affollatissimi
3)Utilizzo di un numero sempre maggiore di filobus in modo particolare nel
centro cittadino. I nuovi mezzi pubblici di trasporto con porta anteriore e
centrale? Sono scomodissimi, privi di sistemi di climatizzazione. Bus che
potrebbero essere utilizzati solo come circolari di quartiere; in buona
sostanza, per brevi percorsi. In merito, l'Acusp richiede ancora una volta
che i mezzi pubblici prima di essere acquistati devono essere "collaudati"
dai rappresenatnti delle associazioni che in qualità di contribuenti sono i
proprietari dei trasporti pubblici, perchè pagano le tasse...e che tasse!
4)Efficientissima manutenzione quotidiana, perchè si riducano i guasti
tecnici ai pullman e si offra un maggior e migliore servizio agli Utenti,in
primis servizio di climatizzazione richiestissima non solo dai viaggiatori
ma anche dai conducenti, giustamente
5)Massima pulizia dei mezzi di trasporto collettivo.
6) il Comune di Napoli deve modificare il Contratto di Servizio con Anm e le
altre Società di Trasporto,prevedendo ulteriori finanziamenti affinchè il
servizio venga potenziato e prolungato in Estate dal momento, che è
risaputo, che la Città non si svuoterà più, ma vivrà intensamente anche a
luglio ed agosto.
Questi i punti illustrati al presidente dell'Anm Antonio Simeone che si è
incontrato con un gruppo di Utenti di Fuorigrotta, via Filippo Maria
Briganti e Vomero coordinati da Antonio di Gennaro e Salvatore Lauritano
dell'Acusp
Il Presidente Acusp
dott Alfredo Capasso
3398697687


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl