STAMPA-FOCSIV LETTERA APERTA AL GOVERNO: IL 64% DEGLI ITALIANI VUOLE PIU' AIUTI AI PAESI POVERI

21/giu/2007 15.49.00 Volontari nel mondo - Focsiv Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
                                     COMUNICATO STAMPA
 
LETTERA APERTA AL GOVERNO:
IL 64% DEGLI ITALIANI VUOLE PIU' AIUTI AI PAESI POVERI

 

Roma, 21 giugno 2007. Una lettera aperta al Governo è stata inviata nei giorni scorsi da Volontari nel Mondo - FOCSIV per chiedere che nel documento di programmazione economica di fine giugno ci sia un inversione di rotta rispetto alla destinazione delle risorse pubbliche in favore alla lotta alla povertà nel mondo.

 

La lettera spedita al Presidente del Consiglio Prodi, al Ministro degli Esteri D'Alema e dell'Economia Padoa Schioppa, pubblicata sul numero odierno di Famiglia Cristiana, si basa sulle prime rilevazioni scaturite da un'indagine commissionata da FOCSIV alla Doxa - “Il Barometro della solidarietà internazionale degli italiani”, che verrà pubblicata nella sua interezza a settembre sul settimanale Famiglia Cristiana.

La Doxa ha rilevato, su un campione di 3.000 intervistati, che ben il 64% degli italiani ritiene urgente un incremento degli aiuti pubblici allo sviluppo verso i Paesi poveri e, contemporaneamente, la riduzione dei fondi destinati alla spesa per gli armamenti.

 

Si legge nella lettera a firma del Presidente FOCSIV Umberto Dal maso e dal Direttore Generale FOCSIV Sergio Marelli: "Nel 2007 siamo a metà del percorso fissato dalle Nazioni Unite per il raggiungimento degli Obiettivi di sviluppo del Millennio entro il 2015. Sappiamo che il raggiungimento di questi obiettivi è un traguardo lontano per molti paesi, in particolar modo per l'Africa, e che la povertà è uno scandalo di cui l’Italia non deve più essere uno dei principali responsabili. 

E’ per questo che con la presente le chiediamo di programmare nel DPEF 2008 - 2010 l’aumento delle risorse destinate agli aiuti ai Paesi poveri, coerentemente con gli impegni assunti dal nostro Paese con la Comunità Internazionale, che prevedono il raggiungimento dello 0,51% del PIL entro il 2010".

 

L'appello al Governo continua sottolineando "L'inequivocabile orientamento espresso dalla maggioranza degli italiani, che già di per sé consideriamo una richiesta vincolante per il Governo, consentirebbe inoltre all’Italia di ricollocarsi sullo scenario internazionale con una credibilità decisamente diversa da quella oggi ingenerata dall’essere ultimo nelle graduatorie mondiali  per gli aiuti contro la povertà (0,20%) e allo stesso tempo ottavo per le spese militari (29,9 miliardi di dollari) e sesto per l’esportazione mondiale di armi (827 milioni di dollari).

A 40 anni dall’Enciclica Populorum Progressio di Papa Paolo VI, restiamo fermamente convinti che lo sviluppo è il nuovo nome della pace e che le politiche miopi di questi anni vadano sostituite con  interventi lungimiranti, che soli potranno garantire la sicurezza e la giustizia per tutti. Anche per il nostro Paese."

  • SI ALLEGA LA LETTERA APERTA INVIATA A PRODI

 

Paola Amicucci

Ufficio Stampa Volontari nel mondo - FOCSIV
Tel. 066877796, 066877867- Fax 06 6872373
Cell. 328.0003609
E-mail:
ufficiostampa@focsiv.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl