Cantieri/Parcheggi e taskforce di bus e treni per vivere a Na

Cantieri/Parcheggi e taskforce di bus e treni per vivere a Na I cantieri non devono essere visti come "una trappola" un blocco alla circolazione,ma come "monumenti alla civiltà", perchè grazie ad essi Napoli diventerà più vivibile con la metropolitana cittadine e regionale.

22/giu/2007 16.30.00 associazione acusp Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
I cantieri non devono essere visti come "una trappola" un blocco alla
circolazione,ma come "monumenti alla civiltà", perchè grazie ad essi Napoli
diventerà più vivibile con la metropolitana cittadine e regionale.
Certo, bisogna da subito creare una taskforce perchè i cittadini possano
convivere senz a disagi con i cantieri dal momento che si registrano ritardi
nel completamento dei lavori della metropolitana per i reperti
archeogeologici ritrovati.
1)Quindi, vanno da subito liberati gli ultimi tre piani del parcheggio di
via Brin dalle auto prelevate dai vigili urbani in modo da offrire più aree
parcheggio d'interscambio agli Utenti della Strada, precisamente
automobilisti
2) istituito un solo abbonamento "Unico" per poter parcheggiare e con lo
stesso ticket poter utilizzare i mezzi di pubblico trasporto
3)l'Assessorato alla Provincia di Napoli e l'assessore alla Mobilità del
Comune di Napoli devono convocare gli Stati Generali della Viabilità e
Trasporti (gli amministratori delle Aziende di trasporto, compagnie di
tassisti e di auto a noleggio con conducenti, polizia municipale,ad esempio)
in modo da offrire una valida alternativa a chi lascia l'auto in periferia e
arriva a Napoli con i mezzi di trasporto pubblico
4) devono essere prolungati gli orari di funicolari, metropolitane e dei bus
extraurbani. Per questo le Istituzioni Locali competenti devono prevedere
maggiori finanziamenti per le aziende e non lanciare il solito appello
"lascia l'auto e prendi il bus" senza potenziare con i fatti il trasporto
pubblico locale. Come vanno controllate e crete nuove corsie riservate a bus
e taxi
5)Maggiori controlli anche da parte delle Forze dell'ordine per garantire
maggiore sicurezza a viaggiatori e autisti ancora vittime di scippi ed
aggressioni
il presidente acusp
alfredo capasso
3398697687

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl