Basta con il ToToSicurezzaStradale.Il Ministro Di Pietro deve intervenire

24/giu/2007 17.00.00 associazione acusp Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Ancora morti sulle strade. Questa volta,hanno perso la Vita persone giovani
sulla superstrada Benevento-Cancello.
Ieri è successo su un'altra via, domani sarà altrove, tutti i giorni,
purtroppo, muoiono persone sulle strade. Ciclisti e pedoni vengono uccisi
nelle grandi città, un dato ormai acquisito come se fosse inevitabile.
Migliaia di morti e decine di migliaia di feriti ogni anno sono una
emergenza nazionale che va affrontata con determinazione. Le cause tante,
tutte coordinate tra di loro.
Alta velocità=mancanza di controlli da parte delle Forze
dell'ordine=insicurezza delle strade=segnaletica stradale insufficiente e
non rispettosa del Codice della Strada, ecc
Per questo, il Centro Studi "il punto" per la Mobilità
Sostenibile,firmatario della Carta Europea per la Sicurezza Stradale che
punta a ridurre di almeno il 50% gli incidenti stradali entro il 2010,
chiede al Ministro delle Infrastrutture Antonio Di Pietro ( promotore di un
tavolo congiunto sulla sicurezza stradale con i diversi attori coinvolti:
dal ministero dei Trasporti, al ministero dell'Istruzione, ai produttori di
auto, ai media) di prevedere anche tavoli regionali con la partecipazione
delle associazioni degli Utenti della Strada (automobilisti, ciclisti,
pedoni, motociclisti), perchè si definiscano tempi certi per mettere in
sicurezza le strade, si potenzino i controlli da parte delle Forze
dell'Ordine, si avviino vere e trasparenti campagne per la sicurezza
stradale, si attivino le Istituzioni Locali ed Enti competenti per
utilizzare i fondi stanziati da Governo, Europa e Regioni esclusivamente per
eliminare i punti pericolosi che da troppi anni si registrano sulle strade e
si rinnovi la segnaletica stradale verticale ed orizzontale. Basta, con il
ToToSicurezzaStradale, ci vogliono tempi certi e Osservatori che verifichino
come vengono spesi i soldi dei contribuenti che vogliono viaggiare "sicuri
su strade sicure"
Infine, il Centro Studi "il punto", l'Acusp (associazione Contribuenti
Utenti Servizi Pubblici),i Lions Club Napoli Europa "Gianpaolo Cajati", la
Lega per i Diritti dell'Uomo, Pianeta Donna, Fisico (Federazione Italiana
per la Sicurezza della Circolazione), Assoutenti e Fiaba (Fondo Italiano
Abbattimento Barriere Architettoniche) sedi della Campania sollecitano il
presidente del Consiglio regionale Sandra Lonardo ad intervenire sulla
questione sicurezza stradale. In merito, è già stata inviata una richiesta
di patrocinio morale al Presidente Lonardo, ma fino ad oggi ancora nessuna
risposta.
Il Presidente del Centro Studi "il punto"
dott Alfredo Capasso
3398697687
Il coordinatore di Benevento e provincia
Saverio Formichella



blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl