trasporto marittimo: incidente nel porto di Panarea

trasporto marittimo: incidente nel porto di Panarea Incidente nel porto di Panarea segue episodi drammatici che spessissimo si stanno registrando nei porti italiani.

29/giu/2007 21.20.00 associazione acusp Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Incidente nel porto di Panarea segue episodi drammatici che spessissimo si
stanno registrando nei porti italiani.
Occorrono maggiori controlli e soprattutto non stressare gli equipaggi e
forzare al massimo i motori delle imbarcazioni in questo periodo estivo.
"l'uomo non il busines al centro di qualsiasi politica". Per l'Acusp
(associazione contribuenti utenti servizi pubblici),la sicurezza rappresenta
l'obiettivo principale del trasporto marittimo,per la protezione della
salute e della vita delle persone in mare (lavoratori e passeggeri). Da
alcuni studi è emerso che l'attuale livello di sicurezza nel settore va
assolutamente migliorata, anche se essa è relativamente soddisfacente. E gli
ultimissimi incidenti in mare che hanno visto protagonisti traghetti ed
aliscafi a maggio ed a giugno, ad esempio nel Golfo di Napoli, testimoniano
quanto da tempo propone l'Acusp: Sicurezza, manutenzione ordinaria, naviglio
efficiente, ecc.
Il presidente Acusp
dott Alfredo Capasso
3398697687
(Ansa di oggi 29 giugno)Sono ripartiti per Napoli i passeggeri a bordo di un
traghetto che ieri sera e' andato a sbattere contro la banchina del porto di
Panarea. L'incidente e' avvenuto durante le operazioni. A bordo c'erano 145
persone e 29 automezzi. L'urto non e' stato violento e ha causato solo un
po' di paura tra i passeggeri, nessuno dei quali e' rimasto ferito. Il
traghetto della Siremar ha riportato uno squarcio di 90 centimetri a poppa e
non ha potuto piu' proseguire il viaggio per Napoli.




blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl