ACUSP : Vesuviana a rischio/I Sindaci devono intervenire

ACUSP: Vesuviana a rischio/I Sindaci devono intervenire Ai Sindaci di: San Giorgio a Cremano Portici, Ercoano, Torre del Greco, Torre Annunziata, Pompei, Castellammare di Stabia, Penisola Sorrentina All'Assessore ai Trasporti della Provincia di Napoli Acam (Agenzia Campana per la Mobilità Sostenibile) ============== San Giorgio: Ancora un episodio di violenza BASTA VANDALISMO ALLA CIRCUMVESUVIANA, VERA EMERGENZA!

04/lug/2007 02.10.00 associazione acusp Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Ai Sindaci di:
San Giorgio a Cremano
Portici, Ercoano, Torre del Greco, Torre Annunziata,
Pompei, Castellammare di Stabia, Penisola Sorrentina
All'Assessore ai Trasporti della Provincia di Napoli
Acam (Agenzia Campana per la Mobilità Sostenibile)
==============
San Giorgio: Ancora un episodio di violenza
BASTA VANDALISMO ALLA CIRCUMVESUVIANA, VERA EMERGENZA!
ACUSP CHIEDE AI SINDACI DELL'AREA VESUVIANA E PENISOLA SORRENTINA DI
CHIEDERE UN INCONTRO CON IL MINISTRIO DELL'INTERNO GIULIANO AMATO E IL NEO
CAPO DELLA POLIZIA DI STATO ANTONIO MANGANELLI

ANCORA vandali in azione alla Ferrovia Vesuviana; ultimo episodio domenica
primo luglio. Questa volta, i teppisti hanno colpito nella stazione di
Cavalli di Bronzo a San Giorgio a Cremano dove per oltre un'ora è rimasto
fermo il treno della linea Napoli-Sorrento, per i vetri rotti da una banda
di giovinastri. Ma potete scommettere, che non sarà l'ultimo e solo episodio
di violenza metropolitana, se non verranno presi idonei provvedimenti, che
non è possibile più rinviare.
Le misure di prevenzione, videosorveglianza e vigilantes, attuate dalla
Ferrovia Vesuviana si dimostrano ampiamente insufficienti, perchè i
poliziotti privati non hanno gli stessi poteri degli agenti della Polfer e
Polizia di Stato. Questo il vero problema, e sul quale in più occasioni,
oltre all'Acusp, è intervenuta la stessa Direzione della società di
trasporti napoletana.
L' Associazione Contribuenti Servizi Pubblici chiede per tanto l'intervento
dei Sindaci dei Comuni vesuviani, della Penisola Sorrentina, dell'Assessore
ai Trasporti della provincia di Napoli e del Prefetto Pansa, affinchè si
esamini la possibilità di estendere la presenza permanente della Polfer a
bordo dei treni e nelle principali stazioni della Ferrovia Vesuviana, in
primis, e delle altre Aziende di trasporto su ferro locali (metronapoli,
cumana, ecc), illustrando la gravità della situazione al Ministro
dell'Interno Giuliano Amato ed al neo capo della Polizia, Antonio
Manganelli, già incontrato dall'ACUSP allorquando era Questore di Napoli.
Non è possibile dichiara il responsabile locale dell'associazione
contribuenti che continuino regolarmente senza nessun efficace contrasto
simili episodi di brutale teppismo, che rendono i trasporti indegni di un
paese civile e che ha la pretesa di accogliere e ricevere turisti.
Qui nel napoletano non esiste solo l'emergenza rifiuti, ma ben più grave e
quasi dimenticata appare la questione sicurezza e protezione passeggeri a
bordo dei treni.In mancanza di risposte efficaci provvederemo a presidiare
alcune stazioni della Ferrovia Vesuviana effettuando anche uno sciopero
della fame!
Il Presidente dell'Acusp (associazione contribuenti utenti servizi pubblici)
dott Alfredo Capasso
3398697687
dott. Antonio di Gennaro
coord.re ACUSP /
Messaggero FIABA
V.Cilea,129- 80127 NAPOLI
Cell.3471932873



blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl