Pozzuoli/Protesta pendolari. Vogliamo il bonus come a Milano

18/lug/2007 11.30.00 associazione acusp Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Protesta dei pendolari delle Ferrovie dello Stato, soci dell'Acusp Zona
Nord, coordinati da Nicola Curci. I motivi? "Ancora una volta, stamattina,
ennesimo ritardo, come tutte le mattina dal cambio orario estivo
(ufficializzato nella rituale conferenza stampa unitamente dal
controllore -Assessorato ai Trasporti Regione Campania - e controllato
Trenitalia), che purtroppo dovremmo sopportare fino a dicembre"
Il fatto di oggi:
Regionale delle 7,17 ( da Bagnoli ) in ritardo, i viaggiatori cercono di
prendere il treno delle 7,33 da Pozzuoli per Villa Literno , ma come sempre
appena il treno metropolitano e' in stazione (alle 7,33 precise)
contemporaneamente come da anni , gli addetti della stazione di Pozzuoli ,
fanno partire il treno per Villa Literno in contemporanea ( 7,33 precise) e
i passeggeri possono anche vedere che il treno poi a pochi metri si ferma ,
dopo la fine dei binari poco fuori stazione , al semaforo per frazione di
secondi.
Interpellato varie volte il personale della stazione di Pozzuoli ci e' stato
risposto che il treno per Villa Literno deve partire in orario puntuale , e
stamani?
Volantini di protesta e informazione vengono diffusi dagli abituali
passeggeri, il 90% abbonato ad Unicocampania.

Le domande dei pendolari sarnno, inoltre, ufficializzate a
TrenitaliaCampania/Acam (Agenzia Campana per la Mobilità
Sostenibile),Assessore ai Trasporti Ennio Cascetta Regione Campania, AD
delle Ferrovie dello Stato Mauro Moretti

1)Come mai ogni anno al cambio degli orari vengono penalizzati sempre i
treni delle fasce lavorative? Si sanno bene le fasce dei pendolari. Forse
c'e' qualcuno in Fs che non sa o non le ricorda e puntualmente penalizza i
pendolari per almeno sei mesi (tanto occorre per ripristinare ed al prossimo
cambio dobbiamo tremare ancora perche' non sappiamo cosa potra' ancora
succedere...?)
Esempio: il nuovo orario di Trenitalia (giugno '07), ancora una volta
penalizza i Pendolari.
Infatti, sono stati soppressi 2 treni, precisamente:1)il Regionale
Formia-Napoli -Campi Flegrei in partenza da Giugliano alle 17.48; 2)la
Metropolitana Villa Literno-Pozzuoli in partenza da Giugliano alle 18.23
Il risultato di quest' operazione non tutela i diritti dei pendolari in
quanto la situazione adesso è questa:
a)la Metropolitana Villa Literno-Pozzuoli in partenza da Giugliano alle
17.21;
b) Regionale Formia-Salerno in partenza da Giugliano alle 18.35;
Prima del nuovo orario, nella fascia oraria di fine lavoro, i lavoratori
delle industrie del polo ASI-Giuliano potevano utilizzare 4 treni tra le
17.23 e 18.35 direzione Pozzuoli; adesso solo 2.
"Se poi si considera - spiega Nicola Curci coordinatore Acusp - che il treno
regionale solitamente viaggia con 5-10 minuti di ritardo si registra "un
vuoto" di oltre un'ora tra le 17.21 e le 18.35.
2) Penalizzati soprattutto i titolari di abbonamento annuale stipulato a
settembre '06, che coincide con l'inizio dell'anno lavorativo, perché
subiranno un danno economico non indifferente dal momento che la diminuzione
dei due treni de servizio ferroviario, causerà di ritornare a casa con
notevole ritardo.

3) Ed ancora, si pone il problema della sicurezza per gli utenti nella
stazione di Ponte Riccio,specialmente nel periodo invernale con un
intervallo così enorme tra un treno e l'altro dal momento che non c'è
presidio della Polfer".

4) In Piemonte, Lombardia in caso di disservizi, vedi ritardi sulle tabelle
di marcia, le Regioni (controllore) impongono penali a Tremitalia
(controllato); in pratica vengono concessi sconti a chi deve rinnovare
l'abbonamento. In Campania no? I pendolari chiedono bonus ed avviano
petizione popolare, affinchè l'intervento del Difensore Civico della
Campania e del Presidente della IV Commissione Trasporti regionale Pasquale
Sommese, elimini questa disuguaglianza di trattamenti tra Utenti della
stessa Società di Trasporti (Trenitalia); se bonus viene concesso nelle
regioni del Nord altrettanto deve fare la Campania.
Il Presidente Acusp
Dott Alfredo Capasso



blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl