Disabili/ La Municipalità Vomero-Arenella abbatte le barriere.

Il Consiglio della V Municipalità Arenella-Vomero, ha ratificato il protocollo d'intesa con il Fiaba (Fondo Italiano Abbattimento Barriere Architettoniche), per progettare e costruire un ambiente accessibile per tutti.

02/ago/2007 00.10.00 associazione acusp Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Il Consiglio della V Municipalità Arenella-Vomero, ha ratificato il
protocollo d'intesa con il Fiaba (Fondo Italiano Abbattimento Barriere
Architettoniche), per progettare e costruire un ambiente accessibile per
tutti.
"Coinvolgendo le persone e rendendole protagoniste dell'azione, tutti -
affermano all'unisono Mario Coppeto, presidente della V Municipalità e
Antonio di Gennaro del Fiaba- possiamo essere messaggeri e sentinelle vigili
capaci di realizzare qualità di vita per "tutti".
Inolre, Fiaba comunica che il diploma di "Messaggero" quest'anno sarà
rilasciato ai Comuni, Municipalità, che sottoscriveranno un protocollo
d'intesa per garantire, tra la'ltro, trasporti e turismo accessibile.
Infatti, l'accessibilità delle fermate dei mezzi di pubblico trasporto
consente alle persone su sedia a ruote,obese, genitori con carrozzine,
cittadini momentaneamente infortunati di utilizzare gli autobus del
trasporto pubblico urbano, corredati di pianale ribassato. E, per realizzare
questi "Trasporti senza barriere",il Fiaba, l' Acusp (associazione
contribuenti utenti servizi pubblici), il Centro Studi "il punto" per la
Mobilità Sostenibile, Lions Club Napoli Europa "Gianpaolo Cajati", Lega per
i Diritti
dell'Uomo, Pianeta Donna, proporranno al Sindaco Iervolino, Presidenti di
Municipalità ed agli altri primi cittadini dei Comuni dell' area
metropolitana di Napoli di fare attrezzare le fermate di bus, tram e filobus
con una banchina rialzata e con le rampe d'accesso e realizzare percorsi
tattili, così da assicurare la mobilità, con il trasporto collettivo, anche
ai disabili visivi.
E' stato, già costituito il primo Gruppo di lavoro tra i rappresentanti
delle associazioni di utenti e
CTP (Compagnia Trasporti Pubblici).
Infine, prende il via l'Osservatorio Fiaba (acusp@inwind.it, 3398697687),
per un turismo accessibile; cioè creare condizioni perché sia consentito
anche ai clienti con disabilità motoria di partecipare ad escursioni ed
effettuare immersioni, l'accesso più agevole a: biblioteche, archivi, luoghi
d'arte e scavi archeologici dal momento che molti ingressi di questi
monumenti, tra i quali Musei, le Chiese ed i Cimiteri, sono inaccessibili ai
cittadini diversamente abili. I disabili "sono la nuova frontiera" del
turismo sociale. E non si tratta di uno sparuto drappello, sono 38 milioni
in Europa i disabili che viaggiano per puro diletto, il 10% dei quali vive
in Italia (fonte European disability); senza dimenticare che al seguiro dei
disabili si muovono di solito uno o più accompagnatori.
alfredo capasso
referente Fiaba della Campania
3398697687



blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl