Protestano i disabili. Occupati posti H auto al Virgiliano

07/ago/2007 23.10.00 associazione acusp Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Anche al Virgiliano il Comune deve intervenire per riservare i posti auto,
previsti per legge, ai diversamente abili.
Comunicato stampa
Il Fiaba (Fondo Italiano Abbattimento Barriere Architettoniche) protesta
fortemente contro la mancanza di posti riservati ai disabili nel Parco
Virgiliano. E chiede al Comune di Napoli di intervenire prontamente perché
siano realizzati e tutelati parcheggi per disabili nell'area verde di
Posillipo, come in tutto il territorio cittadino.
Ieri un gruppo di disabili di Pozzuoli, su due auto, avevano deciso di
passare alcune ore al fresco del Parco Virgiliano, a Posillipo. Il custode
all'entrata, ha però guastato il tutto, perchè "Nel parco i disabili, con le
macchine non possono entrare, i parcheggi sono colmi e non c'è altra
scelta - descrivono l'accaduto Angelo Paone presidente dell'Associazione
"Anema e Core" non solo disabili e Domenico Di Renzo Direttore di " Senza
Barriere "Onlus - che lasciare le macchine più lontano, a più di un
chilometro di distanza". Disabili motori, costretti a tornare indietro,
faticando sulle carrozzelle , per poi rifare lo stesso tragitto al ritorno.
Assurdo! Ma Angelo Paone non ci stà. Fa le sue rimostranze, richiama il
codice della strada, le leggi e disposizioni esistenti in materia di
barriere architettoniche, per l'accessibilità, l'integrazione e la piena
autonomia dei disabili. Le auto e le stesse carrozzette dei disabili, non
costituiscono intralcio alla circolazione, né tantomeno pericolo per i
cosiddetti normodotati. Ma spazio non ce n'è. Il rifiuto permane, fino
all'invito a munirsi di un permesso all'entrata, con assunzione diretta e
scarico di responsabilità, in caso di incidente od infortunio, anche se
resta dimostrato che il diritto dei disabili ne esce calpestato. Neanche
alla dimostrazione che i pochi spazi riservati ai disabili, sono occupati da
macchine senza contrassegno e dei vigili, neanche l'ombra. Vengono
interpellati telefonicamente il 113, i carabinieri, che sempre
telefonicamente, bontà loro, esortano, i custodi a far entrare i disabili ed
a trovare una soluzione. Alcune macchine di proprietà degli stessi custodi,
ora convinti, vengono rimosse, i disabili, ora possono entrare, a loro
rischio e pericolo. E' tutto finito? No! No! No! Gridano i soci del
Movimento dei Cittadini diversamente Abili che sempre più numeroso sta
nascendo a Napoli. "Quante auto ci sono nel parco Virgiliano, quale il
numero dei parcheggi - chiedono con forza al Comune Paone e Di Rienzo -
riservati per i disabili?". Interrogativo che non deve restare senza
risposta, come troppe volte si registra a Napoli, denuncia il Fiaba che
ancora una volta chiede l'applicazione delle Leggi pro-disabili: diritti dei
diversamente abili e non favori. Al Virgiliano, come in tutta la città!
Il Referente del Fiaba sede della Campania
dott Alfredo Capasso
3398697687

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl