CONVEGNO Ue a Napoli/Più sicurezza nei trasporti urbani

CONVEGNO Ue a Napoli/Più sicurezza nei trasporti urbani Ancora sassi - ieri 11 agosto - contro i bus dell'Anm, ferito un passeggero.

14/ago/2007 00.20.00 associazione acusp Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Ancora sassi - ieri 11 agosto - contro i bus dell'Anm, ferito un passeggero.
Protesta l'Acusp che denuncia: aumentano i raid contro il trasporto urbano,
ma le zone cittadine dove imperversano babygang sono sempre le stesse. La
Questura deve potenziare a Ponticelli, Secondigliano, Scampania, Pianura,
Soccavo i controlli. Basta con i trasporti a rischio che allontano i
viaggiatori da bus, tram e funicolari. Le Istituzioni, in primis il Governo,
devono fare di più per tutelare i cittadini, diversamente si vanifica lo
slogan "lascia l'auto e prendi il bus". In merito,
Il Comitato Unione Europea di UITP (associazione internazionale dei
trasporti pubblici) ed ASSTRA (associazione nazionale delle aziende di
trasporto pubblico)hanno organizzano congiuntamente un seminario a Napoli,
dal 6 all'8 dicembre 2007. L'obiettivo dell'evento sarà "investigare le
strategie (di comunicazione ma non solo) implementate dalle aziende di
trasporto pubblico europee per migliorare la sicurezza delle loro reti e dei
loro servizi rispetto a fenomeni di micro-criminalità, molestia, violenza,
vandalismo e graffiti. Problematiche più volte affrontate dall'Acusp a
Napoli con l'allora Questore Antonio Manganelli, oggi capo della Polizia di
Stato e con l'attuale Questore Fioriolli. Anche per l'anno 2007, l'Acusp ha
promosso la manifestazione "Trasporti non a rischio", nell'ambito della
quale ha pure chiesto al Capo della Polizia ed al Ministro dell'Interno
Giuliano Amato,che vengano istituiti posti di Polizia anche nelle stazioni
delle Ferrovie locali. A Napoli, ad esempio, mancano gli agenti della
Polizia ferroviaria nelle stazioni e treni di Metronapoli, Cumana,
Circumflegrea, Circumvesuviana,Metrocampanianordest. Infatti, da sola la
videosorveglianza non basta ed i vigilantes non hanno gli stessi "poteri" di
Vigili Urbani, Carabinieri, ad esempio!
Inoltre, occorrono più poliziotti, anche, nei bus, tram e funicolari contro
borseggi,ressa e affollamento dei mezzi di trasporto pubblico; in merito a
quest'ultimo problema andrebbero messe in servizio poliziotte in borghese
per combattere e limitare la "molestia" alle donne da parte di incivili
viaggiatori. Proposte, iniziative pro-utenti, per migliorare la sicurezza
nei trasporti, sono richieste da tempo dall'Acusp,per la quale il
condivisibile convegno di Uitp ed Asstra a Napoli rappresenterà un'occasione
per fare il punto della situazione sui provvedimenti già adottati dalle
Aziende di Trasporto (telecontrollo,numeri verdi collegati con le forze
dell'ordine, ecc) e su quelli da realizzare nel breve tempo per "trasporti
non più a rischio scippi e rapine".
Centrare tale obiettivo, significa sviluppare e potenziare il trasporto
pubblico locale anche nelle ore serali, favorendo così l'utilizzo del
trasporto collettivo, limitando la circolazione di auto e moto che sono la
fonte
principale dell'inquinamento atmosferico ed acustico.
Il Presidente dell'Acusp (associazione contribuenti utenti servizi pubblici
3398697687
081470818


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl