Comune di Napoli/Stop a dirigente non laureato

02/set/2007 01.10.00 associazione acusp Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Il comitato "110 e lode" - istituito dall'Acusp (associazione contribuenti
utenti servizi pubblici) e costituito da laureati con il massimo dei voti -
chiede all'assessore al personale Bruno Terracciano di "bloccare" la
Delibera di Giunta del Comune di Napoli con la quale "anche chi non ha i
titoli può essere nominaro dirigente interno ed esterno del Comune". E' ora
che il Comune si attivi di più onde evitare che una gran percentuale di
laureati meridionali per trovare lavoro sia costretta ad emigrare al Nord.
Basta, con i molteplici incarichi nei CdA di Enti Pubblici e Privati sempre
e solo conferiti alle stesse persone che da anni (troppo)occupano numerose
poltrone con i risultati negativi che sempre più si registrano. Mentre, neo
laureati con il massimo dei voti non trovano lavoro. Il neonato comitato
"110 e lode" raccolgierà adesione (acusp@inwind.it) per incontrare i
Ministri Damiano (Lavoro) E Melandri (Politiche Giovanili)che hanno
sottoscritto un piano di azione comune nel quale si conviene quanto segue
"Il Ministro del Lavoro e della Previdenza Sociale e il Ministro per le
Politiche Giovanili e le Attività Sportive si impegnano a promuovere,
sostenere e sviluppare iniziative congiunte volte a favorire l'accesso al
lavoro delle giovani generazioni". Belle e condivisibili parole, ma ora
bisogna passare ai fatti!
Il Presidente Acusp
dott Alfredo Capasso
3398697687



blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl