Una Fiaccola alla stazione ferroviaria di Ponte Riccio

09/set/2007 22.49.00 associazione acusp Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Una Fiaccola resterà accessa - dalle ore 16,00 alle 18,00 - venerdì 14
Settembre alla stazione Ferrovie dello Stato di Ponte Riccio a Giugliano.
L'iniziativa promossa dall'Acusp (associazione Contribuenti Utenti Servizi
Pubblici)per sollecitare l'istituzione di un punto d'interscambio trasporto
su gomma (Ctp)con quello su ferro (Trenitalia), richiesto da tempo dai
coordinatori Acusp Giuseppe Abbellito, Raffaele Sommantico, Tilde Adamo e
Nicola Curci; gruppo di lavoro al quale ha aderito anche Augusto Cracco di
"mondotram". Attualmente, il Ctp non serve la zona della stazione
ferroviaria, e ciò crea disagi agli Utenti che una volta arrivati a Ponte
Riccio sono costretti ad acquistare un altro titolo di viaggio per
raggiungere il centro di Giugliano con aziende non appartententi al
Corsorzio UnicoCampania. Alla manifestazione sono invitati i Sindaci di
Giugliano, Qualiano, Villaricca ed altri Comuni a Nord di Napoli,
TrenitaliaCampania, l'Assessore ai Trasporti della Regione Campania, gli
onorevoli Pasquale Sommese, Antonio Amato e i componenti tutti della
Commissione Trasporti regionale, l'Assessore alla Mobilità della Provincia
di Napoli Mario Casillo. L'interscambio proposto dall'Acusp faciliterebbe la
mobilità verso Napoli e dal capoluogo a Giugliano con l'utilizzazione del
trasporto collettivo. Inoltre, con la Fiaccola accesa i soci dell'Acusp
denunciano la mancanza di un parcheggio gestito direttamente dal Comune di
Giugliano, una sede della Polfer nella stazione delle Ferrovie dello Stato
che il compartimento di Napoli di Rfi (Rete ferroviaria italiana)sta
egregiamente ristrutturando. Andrebbe pure migliorato il servizio di
illuminazione stradale per consentire a migliaia di residenti dell'area
giuglianese di raggiungere in tranquillità con i bus del Ctp,l'auto o la
moto la stazione e servirsi del treno o metropolitana linea 2. Insomma, il
progetto c'è, la Regione Campania l'ha finanziato, manca al momento
l'interscambio Ctp-Fs a Ponte Riccio;una questione di volontà da parte di
Amministratori regionali, provinciali e comunali che invitano i cittadini a
servirsi dei mezzi publici. Dimostrati la Politica di essere realmente dalla
parte dei cittadini e che opera per la tutela della salute degli stessi. Il
resto non solo chiacchiere di cui la collettività è stufa!
dott Alfredo Capasso
presidente Acusp (Associazione Contribuenti Utenti Servizi Pubblici)
3398697687



blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl