articolo/Ponte Riccio

15/set/2007 16.00.00 associazione acusp Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
PONTE RICCIO
Fiaccole per la stazione dei disagi
Il Mattino del 15 Settembre 2007


TONIA LIMATOLA Giugliano. Fiaccole accese per fare luce sui cantieri aperti
alla stazione di Ponte Riccio. Ieri pomeriggio l'iniziativa dell'Acusp per
sollecitare il completamento dei lavori e tenere alta l'attenzione sui
disagi a carico dei pendolari costretti a viaggiare tra mille difficoltà. «E
non sono tanti perché - dice Alfredo Capasso, presidente Acusp - questa
stazione non ha ancora un parcheggio custodito». Nel mirino anche la scarsa
sicurezza della ferrovia, senza biglietteria e completamente incustodita,
all'interno della landa desolata della zona Asi, tra Qualiano e Giugliano.
«Un altro nodo da sciogliere - dice Tilde Adamo - sono i collegamenti con i
centri urbani. Gli studenti che devono raggiungere Napoli si affidano al
trasporto privato con grossi costi per le famiglie perché le navette
comunali sono poche». In più gli abbonati che, invece, viaggiano sulle
navette comunali sono costretti a pagare un altro ticket. «Il biglietto
unico non è mai diventato una realtà in questa area», aggiunge Giuseppe
Abbellito. Sul piazzale c'è un cantiere aperto per la realizzazione delle
piattaforme per gli autobus e per un parcheggio con 100 posti auto. Entro
dicembre, poi, dovrebbe essere pronta la rampa per i disabili.





blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl