Scuola ed università infestate da nepotismo.dot

02/ott/2007 18.49.00 Gennaro Capodanno Comitato Valori collinari Napoli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Comitato Valori Collinari  

Presidente:Prof. Ing. GennaroCapodanno

Via Tino di Camaino, 22  - Napoli

Tel.  0815787434   - 3392384648

e-mail: gennaro.capodanno@tin.it

 

LETTERAAPERTA

 

Scuolaed università infestate da nepotismo

 

    Le vicende, alla ribalta dellecronache in questi giorni, per l’ennesima volta, del nepotismo vigente nellefacoltà universitarie, hanno fatto riaffiorare la rabbia per un altrotormentone che si è recitato di recente nella scuola italiana e che gridaancora vendetta. Mi riferisco al concorso ordinario, su base regionale, per ilreclutamento di 1.500 dirigenti scolastici. Nel forum da me fondato perstimolare un dibattito sulle oscure vicende che hanno accompagnato l’iterconcorsuale, le testimonianze dei molti partecipanti esclusi, degli oltre 300iscritti che hanno raccontato di tutto e di più. Altro che nepotismo….Come senon bastasse che tra gli idonei si ritrovano i parenti, mogli, figli ed affinia vario titolo,  gli “amici degli amici”,le o gli amanti, degli “addetti ai lavori”, il parlamento nazionale con unemendamento salvifico, inserito all’ultimo momento nella finanziaria 2007,sconvolse il criterio preselettivo del relativobando, facendo sì che venissero proclamati idonei e, secondo la graduatoria,anche vincitori, docenti che, non avendo i requisiti iniziali richiesti, eranostati ammessi con riserva alla partecipazione alle prove in base ad unasemplice sospensiva cautelare concessa dai tribunali amministrativi. In unatrasmissione diffusa dalla tv nazionale, alcuni partecipanti della regioneSicilia, dimostrano, compiti alla mano, che avevano superato le prove scrittecolleghi i cui elaborati risultavano infarciti di strafalcioni grammaticali. Sidisquisì pure sul tema, molto dibattuto nelle aule dei TAR, i quali ultimi, peraltro,in diverse circostanze, hanno annullato con sentenza la correzione delle provescritte, della mancanza delle cosiddette griglie di valutazione conl’apposizione semplicemente di un voto, in qualche caso anche di due, visto cheil primo voto è stato, in diversi compiti, modificato successivamente, sia sulsaggio sia sul progetto. Voto, va ricordato, che sanciva l’esclusione o menodell’ammissione del candidato alla successiva prova orale, per lo più superata,seppure con diverso punteggio, da tutti gli ammessi a tale fase concorsuale.Fioccarono le denunce, anche alle procure d’Italia. Di qualcuna di queste siconosce un primo esito, con l’apertura della relativa indagine, di altre, comequelle, per esemplificare, che sono state presentate in Campania, ancora non sisa ufficialmente nulla. Ma si spera: il tempo è galantuomo, e prima o poi laGiustizia, quella con la G maiuscola e con la bilancia a due piattiperfettamente allineati, quella umana o quella divina, arriva per tutti…

 

 

Gennaro Capodanno

Presidente Comitato Valoricollinari - Napoli

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl