Comunicato Lega dei Rumeni in Italia

12/ott/2007 11.49.00 Lega dei Romeni in Italia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Lettera aperta

In merito ai numerosi fatti di cronaca che hanno visto coinvolti cittadini rumeni e cittadini di etnie rom con cittadinanza rumena, desideriamo ribadire il nostro impegno perché i rumeni immigrati in Italia riescano ad integrarsi nella società italiana nel rispetto delle leggi italiane, delle tradizioni della penisola, e delle normative comunitarie.

Consideriamo che soltanto rispettando la legge dello Stato Italiano i nostri connazionali possono integrarsi in modo pacifico, naturale, nelle strutture sociale dello Stato in cui vivono.

Inoltre pensiamo che sia lodevole l'impegno della Romania nell'affiancare le autorità italiane nel difficile lavoro che ha come obiettivo l'integrazione dei rumeni in Italia nel rispetto della carta costituzionale italiana.

Da tempo la Lega dei Rumeni in Italia invita le amministrazioni pubbliche italiane e il Governo di Bucarest ad affrontare insieme l'argomento dell'integrazione rumena in Italia. Siamo contenti che questa collaborazione stia iniziando e che avviene anche grazie alla collaborazione delle rappresentanze diplomatiche della Romania in Italia.

In effetti, il 27 settembre 2007 il Comune di Genova, la Prefettura di Genova, i Consolati rumeni di Genova e Torino, la Lega dei Rumeni in Italia e la delegazione del Governo Rumeno guidata dal primo segretario del primo ministro rumeno, hanno gettato le basi di un accordo storico. In questo accordo é previsto che la situazione dei rumeni che creano problemi e dei rom provenienti dalla Romania coinvolti in atti di microcriminalità, verrà gestita tramite una rete di mediatori culturali e sanitari. Questo progetto sarà finanziato con fondi provenienti dall’Unione Europea.L'iniziativa é stata rafforzata anche dalla visita a Genova del Segretario di Stato Mihai Gheorghiu che ha confermato ancora una volta l'impegno finanziario di Bucarest.Dopo tre mesi dall'inizio del progetto, verrà fata una valutazione dei risultati e studieremo la possibilità di estendere l'iniziativa anche in altre regioni.La Lega dei Rumeni in Italia é stata una delle promotrici di questa iniziativa ed é parte integrante del progetto che abbiamo esposto.Il nostro impegno dimostra che conosciamo bene i fatti negativi che vedono coinvolti cittadini rumeni e stiamo lavorando per contrastarli.

Purtroppo, una parte della stampa italiana, alcuni canali televisivi, stanno presentando il popolo rumeno sotto una luce diversa dalla realtà. Questo fatto potrebbe aumentare la diffidenza degli italiani verso una nazione storicamente legata all'Italia e agli italiani che é fondamentalmente composta dalla stragrande maggioranza di lavoratori che non creano alcun problema in Italia, ma lavorano per migliorare la loro vita e cercano di integrarsi.

L'attuale immagine relativa ai rumeni che oggi vediamo su alcuni dei grandi media non é soltanto lontana dalla realtà, che, comunque, presenta anche atti delinquenziali, ma non potrà mai aiutare all'integrazione dei rumeni e ancora meno alla corretta e oggettiva conoscenza del popolo rumeno da parte degli italiani.

La Lega dei Rumeni in Italia invita tutti gli organi di informazione a promuovere un'immagine dei rumeni il più possibile vicina alla realtà. Inoltre, invitiamo anche i politici italiani a diffondere una giusta e reale informazione riguardante il nostro popolo, cosi come alcuni sindaci e amministratori comunali e regionali hanno già iniziato a fare.

La Lega dei Rumeni in Italia sarà sempre a fianco dei nostri connazionali e collaborerà con le autorità italiane e rumene per una migliore integrazione sociale. I mezzi che useremo saranno sempre in totale osservanza della legislazione italiana. Per promuovere una giusta immagine della Romania, dei rumeni, dei diritti dei rumeni in Italia, noi non dobbiamo mai dimenticare i doveri dei nostri connazionali che vanno osservati con molta attenzione.

Salutiamo le iniziative dei nostri connazionali che hanno lo stesso obiettivo e invitiamo tutti ad agire in totale trasparenza e rispetto delle leggi.

Cosi come ha dichiarato il Ministro degli Esteri della Romania, anche noi crediamo che i convegni, le conferenze, gli incontri tra persone, autorità, i comunicati stampa, ed in generale il dialogo, siano importanti per raggiungere gli obiettivi preposti.

Buon lavoro.

Marian Mocanu

Presidente della Lega dei Rumeni in Italia

 
   
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl