Lacrime di coccodrillo per l'inquinamento pubblicitario.doc

Gennaro Capodanno "Se un uomo non è disposto a lottare per le sue idee, o le sue idee nonvalgono nulla, o non vale nulla lui" Via Tino di Camaino, 22 - Napoli Tel. 0815787434 - 3392384648 e-mail: gennaro.capodanno@tin.it COMUNICATOSTAMPA Lacrime di coccodrillo perl'inquinamento pubblicitario Capodanno: " Stiamo valutando leiniziative da intraprendere in sede legale " " Troppe lacrime di coccodrilloal Vomero per il fenomeno dell'invasione dei tabelloni pubblicitari, fenomenoche, inascoltato, vado segnalando alle autorità competenti da due anni a questaparte - afferma Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari,già presidente della Circoscrizione - Ho piacere che anche il vertice dellaMunicipalità parli oggi di " inquinamento pubblicitario " come ho definito datempo questo dilagante fenomeno.

13/ott/2007 11.10.00 Gennaro Capodanno Comitato Valori collinari Napoli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Comitato Valori Collinari  

Presidente:Prof. Ing. Gennaro Capodanno

“Se un uomo non è disposto a lottare per le sue idee, o le sue idee nonvalgono nulla, o non vale nulla lui“

Via Tino di Camaino, 22 -  Napoli

Tel.  0815787434   - 3392384648

e-mail: gennaro.capodanno@tin.it

 

 

COMUNICATOSTAMPA

 

Lacrime di coccodrillo perl’inquinamento pubblicitario

Capodanno: “ Stiamo valutando leiniziative da intraprendere in sede legale “

 

    “ Troppe lacrime di coccodrilloal Vomero per il fenomeno dell’invasione dei tabelloni pubblicitari, fenomenoche, inascoltato, vado segnalando alle autorità competenti da due anni a questaparte - afferma Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari,già presidente della Circoscrizione - Ho piacere che anche il vertice dellaMunicipalità parli oggi di “ inquinamento pubblicitario “ come ho definito datempo questo dilagante fenomeno. Anzi lo invito quale socio onorario a far paredel movimento RAP, per la “repressione dell’aggressione pubblicitaria “, che hagià interessato uno studio legale per valutare le iniziative da intraprenderenelle sedi competenti “.

    “Purché - continua Capodanno - questa levata di scudi contro i tabelloni di ogniforma e dimensione che hanno invaso le strade del quartiere non si risolva inuna bolla di sapone, con la rimozione, a mo’ di contentino, di qualchemanufatto. Già, perché, come suol dirsi, mentre ilmedico studia, il malato muore. Così nell’isola pedonale di via Scarlatti,all’angolo di via Merliani, sono spuntate in questi giorni altre due paline,una delle quali posta proprio a fianco di un lampione, peraltro danneggiandoanche la pavimentazione di recente ripristinata ( foto allegata ) “.

    “Auspico, invece - conclude Capodanno - che venga effettuato un censimento sututto il territorio del Vomero, verificando il rispetto delle norme vigenti inmateria di pubblicità ed eliminando tutti i manufatti che dovessero esserestati posti in maniera difforme. Nei giorni scorsi abbiamo condotto uno studioa campione su alcune strade del Vomero con risultati davvero eclatanti. Peresemplificare, in via Luca Giordano, nel tratto di poche centinaia di metri travia Scarlatti e piazza degli Artisti, si contano 47 manufatti pubblicitari. Inalcune strade, come in via Stanzione, dinanzi alla  facciata laterale della scuola Vanvitelli,costruita nel 1931, vi sono sei tabelloni in poco più di dieci metri. Analogadensità in via Tino di Camaino, all’angolo con via Tarantino.Un manufatto pubblicitario campeggia anche dinanzi alla facciata laterale dellastorica villa Casciaro in via Solimena( foto allegata ) “.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl