LE TARIFFE TPL NON AUMENTANO: QUESTO IL RISULTATO DELL'INCONTRO TRA ASSOCIAZIONI DEGLI UTENTI E IL DIRETTORE DELL'ACAM, IN MONTEMURRO

18/ott/2007 22.10.00 associazione acusp Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 

                                     C O M U N I C A TO    S T A M P A
 
ACU ass.ne consumatori utenti                                              
ACUSP ass.ne con.ti utenti servizi pubblici
ASSOUTENTI Campania
CITTADINANZA ATTIVA
FIABA fondo ital. abbatt. barriere arc.che

       <Nessun aumento delle tariffe del TPL a Napoli e in Campania è stato sino ad ora ed è  allo stato previsto>, questo quanto comunicato dall' Ing.Domenico Mazzamurro , dir. gen.le dell' ACAM, ad una delegazione di ACU, ACUSP, Assoutenti Campania, Cittadinanaza Attiva e Fiaba, convocate quest'oggi per un confronto sul tema tariffe del TPL, presso la sede dell' Agenzia Campana per la Mobilità Sostenibile.  I rappresentanti delle associazioni citate hanno accolto favorevolmente l' auspicato annuncio, ricordando che ogni aumento degli abbonamenti finirebbe col vanificare la prevista detrazione fiscale, così come previsto dal DPEF, dopo una lunga battaglia proprio dell'ACUSP e del Presidente Alfredo Capasso, di recente scomparso, ed hanno consegnato all'Ing Mazzamurro un documento riepilogativo della situazione del TPL a Napoli ed in Campania, frutto dei loro Osservatori sulla Mobilità, dimostrando che, tra l'altro, allo stato, non sussistono le condizioni, soprattutto in presenza di una "Definita carta Dei servizi" del TPL per addivenire ad un "eventuale" procedura di ritariffazione. E' stata fatta notare ancora la scarsa integrazione modale, cioè fra ferro, gomma e metropolitane attualmente esistente per un facile interscambio, sottolineando la precaria situazione della Stazione di Ponte Riccio nel giuglianese, lo scarso adeguamento in tema di abbattimento delle barriere architettoniche, il sovrapporsi di numerose linee di collegamento delle varie aziende e l'incoerenza nel taglio di alcune di recente operate dal CTP, in un'area ad alto sviluppo abitativo. L'Ing. Mazzamurro ha convenuto che le Associazioni di Utenti sono un elemento determinante nell'elaborazione della pianificazione regionale dei trasporti e, per concretizzare quanto previsto dalla legge regionale sui trasporti, ha annunciato l'avvio della "Consulta Regionale Della Mobilità" cui le associazioni saranno chiamate a partecipare con loro contributi ed annunciando l'avvio della candelarizzazione. Le associazioni degli utenti prendono atto della mancanza di aggiornamenti delle leggi di finanziamento del TPL da parte dello Stato ferme ai valori del '96 (Gomma) e '99 (ferro) e ne solleciteranno la riparametrazione  alle istituzioni competenti. 
 
 
per ACU, ACUSP, ASSOUTENTI, Cittadinanza attiva, Fiaba
 
dott. Antonio di Gennaro
         coord.re ACUSP / Messaggero FIABA
         V.Cilea,129- 80127 NAPOLI
          Cell.3471932873


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl