Province, Enti inutili da abolire.doc

23/ott/2007 10.03.00 Gennaro Capodanno Comitato Valori collinari Napoli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Comitato Valori Collinari  

Presidente:Prof. Ing. Gennaro Capodanno

“Se un uomo non è disposto a lottare per le sue idee, o le sue idee nonvalgono nulla, o non vale nulla lui“

Via Tino di Camaino, 22 -  Napoli

Tel.  0815787434   - 3356664498

e-mail: gennaro.capodanno@tin.it

http://www.vivivomero.it/forum/sms_toc.htm

 

 

LETTERAAPERTA

 

Le Province: Enti inutili daabolire

 

 

  Le Province sono degli Enti inutili daabolire, così come era già previsto all’atto dell’istituzione delle Regioni ecosì come diventerà indispensabile con l’istituzione delle Città metropolitane,laddove invece in questo scorcio di legislatura dai parlamentari sono stateavanzate proposte per l’istituzione di ben 34 nuove province.  Le ragioni le indicano anche coloro che inquesti anni sono stati eletti in questi Enti, osservando in concreto la realtàdi una funzione del tutto inesistente. In particolare è stato rilevato che ilcompito di coordinamento della Provincia è solo un'attribuzione esistente sullacarta, utile a giustificarne teoricamente l'esistenza, ma priva di sostanza. Alpunto che anche da recenti sondaggi emerge che oltre il 90% dei cittadini nonsa nemmeno che tali  Enti esistono. Le104 Province presenti oggi in Italia portano ad una spesa di circa 17 miliardidi euro l'anno, un costo esorbitante rapportato alle funzioni che svolgono.Solo i 4.202 eletti costano oltre 28 milioni di euro all’anno. E’ stato valutatoche ogni nuova provincia, per il solo avvio, comporterebbe una spesa per icontribuenti mediamente di 50 milioni di euro. Invece le  scarne funzioni e il personale, una voltesciolte, andrebbero attribuiti a Comuni e Regioni, con un notevole risparmio economico,valutato in circa 7 miliardi di euro all’anno. Anche lo status delle Province edelle Regioni autonome andrebbe ridiscusso, costituendo oggi un anacronismo. Un’altraproposta che si potrebbe prendere in considerazione è stata formulata dal PresidenteEmerito della Corte Costituzionale il quale ha avanzato l’ipotesi che le Provincepossano diventare delle strutture amministrative intermedie, non di carattereelettivo, che servano da un lato funzioni regionali e dall’altro, su alcunecompetenze, organizzino organicamente le attività di più Comuni.

 

Gennaro Capodanno

Presidente Comitato Valori collinari - Napoli

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl