Solidarietà ed adesione all'iniziativa per la legalità a Chiaia.doc

"Così come non è stato mantenuto l'impegno di una postazione fissa delle forzedell'ordine nell'isola pedonale di via Scarlatti - prosegue Capodanno -, doveanni addietro, dopo le proteste e le petizioni dei cittadini, venne istituitoun camper mobile, la cui presenza contributi ad eliminare gli scontri tra bandedella periferia che si verificavano sistematicamente il sabato sera ".

07/nov/2007 15.29.00 Gennaro Capodanno Comitato Valori collinari Napoli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Comitato Valori Collinari  

Presidente:Prof. Ing. Gennaro Capodanno

“Se un uomo non è disposto a lottare per le sue idee, o le sue idee nonvalgono nulla, o non vale nulla lui“

Via Tino di Camaino, 22 -  Napoli

Tel.  0815787434   - 3392384648

e-mail: gennaro.capodanno@tin.it

 

 

COMUNICATOSTAMPA

 

Solidarietà e adesione all’iniziativaper la legalità a Chiaia

Capodanno: “ A Chiaia come alVomero occorre la presenza dell’esercito “

 

    GennaroCapodanno, presidente del Comitato Valori collinari, esprime la propriasolidarietà ed annuncia la sua partecipazione al corteo programmato per sabatoprossimo a Chiaia. “ Un quartiere, quello di Chiaia, che soffre degli stessiproblemi che si affliggono la collina, invasa da bande di delinquenti e dababy-gang, con punte pericolose specialmente nei fine settimana - affermaCapodanno -. Anzi stiamo pensando di lanciare la stessa idea di un corteo ancheal Vomero, per sensibilizzare l’opinione pubblica, ma, principalmente, perdenunciare la latitanza sui gravi problemi dell’ordine pubblico da parte degliEnti preposti “.

    “Sono mesi che per le strade sono in bella mostra le telecamere dellavideosorveglianza, ma, di fatto, non sono mai entrate in funzione - denunciaCapodanno -. Centinaia di migliaia di euro spese senza alcun beneficio, mentrel’anno scorso di questi tempi l’ex prefetto di Napoli annunciava che sarebberodiventate operative dal Natale 2006. Sta per finire il 2007 e la promessa non èstata mantenuta “.

    “Così come non è stato mantenuto l’impegno di una postazione fissa delle forzedell’ordine nell’isola pedonale di via Scarlatti - prosegue Capodanno -, doveanni addietro, dopo le proteste e le petizioni dei cittadini, venne istituitoun camper mobile, la cui presenza contributi ad eliminare gli scontri tra bandedella periferia che si verificavano sistematicamente il sabato sera “.

    “Neppure una maggiore sorveglianza nelle stazioni del metrò dell’area collinare,pur richiesta da tempo, è stata attuata - continua Capodanno -. Col risultatoche ogni fine settimana i viaggiatori sono costretti ad assistere impotentiagli atti vandalici di bande di teppisti sempre più spavaldi ed aggressivi, che,sabato scorso, per citare l’ultimo grave episodio, hanno azionato l’aperturamanuale delle porte, mettendo a repentaglio la salute degli utenti e delpersonale viaggiante “.

    “Bisogna prendere atto che a Napoli il piano per la sicurezza si è rivelato unvero e proprio fallimento - conclude Capodanno - e ripensare alla proposta difar intervenire l’esercito, vista oramai la manifesta incapacità di controllaree reprimere i fenomeni legati alla delinquenza organizzata e non “.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl