IL MATTINO CRONACA CORSIE PREFERENZIALI- ARTICOLO DATA ODIERNA(ACUSP CHIEDE MAGGIORI CONTROLLI)

A contestare il piano del Comune è la Cgil funzione pubblica.

15/nov/2007 15.10.00 associazione acusp Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Da IL MATTINO CRONACA - 15/11/07 _CORSIE PREFERENZIALI

 

15/11/2007   Chiudi   la polemica
Subito polemiche sul progetto di incentivare le squadre di vigili che dovranno controllare le corsie preferenziali. A contestare il piano del Comune è la Cgil funzione pubblica. «L’assessore alla Mobilità - commentano Gennaro Martinelli ed Enzo Tromby - annuncia sui giornali decisioni che dovrebbero essere affrontate nelle sedi deputate alle relazioni sindacali e sostenute da adeguate risorse economiche allo stato non individuate. Così facendo l’assessore rende vano il memorandum sottoscritto con i sindacati». Il progetto viene, poi, contestato anche dall’opposizione consiliare. «Il nuovo piano traffico, proposto dall’assessore alla Mobilità, rappresenta esclusivamente un intervento palliativo e mette in evidenza ancora una volta la carenza strutturale e organizzativa dell’intero corpo della polizia municipale di Napoli» spiega il consigliere di Forza Italia Mariano Malvano e Carlo Lamura (An) rincara la dose puntando il dito sui ritardi relativi alla videosorveglianza: «Da anni denunciamo che l’installazione delle telecamere è inutile se manca un collegamento con una centrale operativa. Mettere in campo più vigili per aumentare il numero delle multe significa non avere una strategia per il traffico e per la sicurezza, significa disperdere le risorse». Prima che il sistema della videosorveglianza vada a regime dovranno passare almeno sei mesi, nostante le richieste delle associazioni dei consumatori. L’Acusp, Associazione contribuenti servizi pubblici, chiede infatti «l’estensione dei controlli sulle corsie preferenziali a tutta la città. Maggiori controlli siano predisposti anche per tutte le zone della città dal Vomero all’Arenella alla zona Ospedaliera a via Tasso». A sostenere il piano c’è, logicamente la maggioranza. «Si tratta di una misura molto positiva - spiega Roberto De Masi (Pd) - mi auguro che possa andare al di là del periodo per cui è programmata per sanzionare chi viola le regole». Ma le polemiche sono davvero tante. In riferimento a quelle sulla manutenzione degli pneumatici delle moto dei vigili c’è la presa di posizione del dirigente del settore, colonnello Baldi: «Le moto in dotazione ai reparti motociclisti vengono periodicamente monitorate dal personale addetto, dalle verifiche periodiche non risulta che gli pneumatici abbiano battistrada inferiori alle norme dettate dal Codice della strada, in caso contrario sarebbero già state fermate in attesa della sostituzione degli pneumatici». sa.sa.

 

 


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl