CERCARE DENTRO DI NOI

CERCARE DENTRO DI NOI Una considerazione che mi sfiora la mente quando penso ad Internet è quella di equipararlo ad una immensa finestra aperta sul mondo, ad un vorticoso mulinello ad un enorme "BUCO NERO" dove confluisce di tutto, dalle cose sensate al paradosso, bene e male.

20/nov/2007 20.10.00 Narconon sud Europa Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Una considerazione che mi sfiora la mente quando penso ad Internet è quella di equipararlo
ad una immensa finestra aperta sul mondo, ad un vorticoso mulinello ad un enorme
"BUCO NERO" dove confluisce di tutto, dalle cose sensate al paradosso, bene e male.

Utilizzato come fonte d'informazione, la rete, può diventare uno strumento interessante ed
istruttivo. Permette a chiunque di esprimere i propri pensieri, non esiste il giusto o lo sbagliato,
si ha la possibilità di aggiungere un proprio commento, di dialogare con persone di
cui non conosci l'identità; permette a me ed altri come me di dar voce ad alcuni pressanti
problemi di attualità. Ecco così lo interpreterei come il Bene.

In contrapposizione, come qualsiasi rovescio della medaglia che si rispetti, ecco il "Buco
Nero" trasformarsi in un groviglio di spazzatura, eccedenza, provocazione e tutto quello
che va oltre l'immaginario. L'appuntamento in questo luogo non è per tutti, ma solo per
pochi eletti. Molti non conoscono questa realtà virtuale ed impattarci porta a tutta una serie
di interrogativi. Gli argomenti prevalentemente trattati sono Sesso, Droga, violenza, Alcol e
sono gli stessi che quotidianamente tratto io e i miei colleghi dell'Associazione Narconon
Sud Europa (www.narcononsudeuropa.org), chiaramente su fronti opposti.

Questo popolo virtuale tratta tutto con una superficialità spaventosa. Racconta aneddoti fin
nel minimo dettaglio senza la minima preoccupazione; vive il presente come se fosse un
super eroe inattaccabile e il suo corpo e la mente non riportassero alcun segno nel tempo.
Belli e dannati, senza speranza e senza domani.

Non è esattamente così. Probabilmente non hanno incontrato ancora qualcosa o qualcuno
che li aiuti a tirar fuori quello che è comunemente detto il meglio di se.

Se qualcuno avrà il desiderio di raccontare o raccontarsi si senta libero di farlo. Non esiste
forzatura, ma solo voglia di parlare. Al numero 0236589162 un vero amico sarà li per
ascoltare; non per giudicare.

Pinuccia Cambieri
Via Leoncavallo, 8
20131 Milano
pinuccia@prevenzionedroghe.org

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl