Corteo al Vomero, sì ai rappresentanti politici.doc

07/dic/2007 17.10.00 Gennaro Capodanno Comitato Valori collinari Napoli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Comitato Valori Collinari  

Presidente:Prof. Ing. Gennaro Capodanno

“Se un uomo non è disposto a lottare per le sue idee, o le sue idee nonvalgono nulla, o non vale nulla lui“

Via Tino di Camaino, 22 -  Napoli

Tel.  0815787434  - 3392384648

e-mail: gennaro.capodanno@tin.it

 

COMUNICATOSTAMPA

 

Corteo al Vomero: sì airappresentanti politici

Capodanno: “Bisogna istituire unaconferenza di servizi, permanente“

 

    “Di fronte alla constatazione dello sfascio nel quale è ridotta la città, ed ilVomero in particolare, come testimoniano anche gli ultimi eventi di cronaca,non possiamo fare distinzioni tra cittadini di serie A e quelli di serie B,dobbiamo essere tutti dalla stessa parte, dalla parte cioè di chi vuole che lecose funzionino e che vengano garantiti, come fatto ordinario e nonstraordinario, tutti i servizi pubblici essenziali, a partire da quelli legatialla sicurezza e all’ordine pubblico - esordisce Gennaro Capodanno, presidentedel Comitato Valori collinari e promotore del corteo che sfilerà nell’isolapedonale di via Scarlatti al Vomero, sabato 15 dicembre con partenza alle ore11,00 -. Per questo dico sì alla partecipazione alla manifestazione dei partitipolitici e dei loro rappresentanti istituzionali “.

    “In questi giorni, tra le altre, - precisa Capodanno -, mi sono arrivate leadesioni di esponenti di vari partiti, rappresentati nei vari livelliistituzionali. Mi è sembrato assurdo escluderli, come fatto per analoghemanifestazioni in passato ma solo a parole, quando poi nella sostanza, si èconsentito, com’era naturale, la partecipazione a tutti. Anche perché ipolitici di questa città, a tutti i livelli, sono innanzitutto  cittadini di essa “.

    “Queste iniziative hanno validità - prosegue Capodanno -, se con la politica econ i suoi rappresentanti ci si scontra, ma ci si confronta anche, ma non soloper rappresentare, da parte delle istituzioni, in maniera puntuale, la solitaliturgia delle cose da fare, come è accaduto anche in un recente passato. Altrimentidopo il corteo e la conseguente protesta non resta nulla e la gente va via piùamareggiata e disillusa di prima “.

    “Noi abbiamo proposto un decalogo di iniziative che possono realizzarsinell’arco di un mese ( Allegato ) - conclude Capodanno -. Su queste propostesiamo disposti al confronto, attraverso però un tavolo di confrontocontinuo,  da realizzarsi conl’istituzione di un’apposita conferenza dei servizi, con chiunque abbia lapossibilità di dare un contributo alla loro pratica attuazione, a partireappunto dai rappresentanti istituzionali e dei partiti politici “.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl