Il fenomeno dell'abuso a Palermo: viaggio nel sommerso

11/dic/2007 13.49.00 AMS ONLUS Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

COMUNICATOSTAMPA

IN OGNICLASSE CHE HA PARTECIPATO ALLA RICERCA CI SONO DUE VITTIME DI ABUSO.

Inaumento gli abusi ad opera di coetanei.

 

Il fenomenodell’abuso a Palermo: viaggio nel sommerso,  è il titolo del convegnoin programma domani a Palermo organizzato dall’Associazione per laMobilitazione Sociale Onlus e patrocinato dall’Assessorato alla Famigliadella Regione Sicilia e dal Comune di Palermo.

 

La ricercaha visto la partecipazione di nove istituti di scuola superiore per un totaledi 899 alunni. Il 6,8 % degli studenti palermitani intervistati ha dichiaratodi aver subìto in passato un abuso e nella maggioranza dei casi non ne hannomai parlato.

“L’abusoè sommerso non solo perché subìto in silenzio da bambini, ma anche perchécrescendo si continua a vivere sommersi da questo silenzio”.

  Adorganizzare il convegno è l’Associazione per la Mobilitazione Sociale diPalermo, fondata da Marco Marchese e da altri giovani palermitani che da treanni è impegnata a sostenere le vittime della pedofilia.

 

“L’obiettivodella nostra ricerca – dichiara Marco Marchese - era quello di esplorarei vissuti dei giovani in relazione a questa tematica. Un dato significativo cheè emerso è che i giovani intervistati sono poco informati sui servizi a cuichiedere aiuto”.

La maggiorparte degli studenti che hanno dichiarato di aver subito un abuso non ha mairivelato l’accaduto e chiesto aiuto. Si sentono sommersi daquest’esperienza a cui è difficile dare parole.

 

“Unaltro dato emerso da questo studio – continua Marchese – èl’elevato numero di abusi compiuto da parte di coetanei e spesso allabase di questo abuso c’è la mancanza di un’educazionesocio-affettiva, che gli adulti demandano più comodamente alla televisione. Infattii mass-media rappresentano la principale fonte di informazione dei ragazzi suquesto tema.”

Attorno altavolo di discussione sono stati invitati i referenti delle istituzioni localied esperti nazionali per riflettere sui dati che saranno presentati domanimattina all’Astoria Palace Hotel alle ore 8.30.

 

“Questoconvegno ha ricevuto anche l’apprezzamento del Presidente dellaRepubblica, per il suo obiettivo di riflettere insieme sulle politiche socialidi intervento da attuare per aiutare le vittime ad uscire dal silenzio ericevere aiuto. In quasi tre anni di attività la nostra associazione haraccolto 59 testimonianze di persone oggi adulti che da bambini hanno subitoabusi, e che solo oggi riescono a raccontarsi, e a chiedere aiuto. ”.

Saràpresente il Alberto Pellai, professore dell’Università di Milano, espertoin prevenzione degli abusi sui minori e promotore di vari progetti nelle scuoledi Milano e Varese basati sul suo metodo “le parole non dette”.

 

Aprirà ilavori l’assessore alle politiche sociali del Comune di Palermo,Giampiero Cannella, che porterà ai presenti il saluto della Città.

 

Maggioriinfo www.mobilitazionesociale.it

 

Ass.per la Mobilitazione Sociale Onlus

viaMalaspina, 27

90145Palermo

tel/fax091/2510319

cell. 3477891133

marco.marchese@mobilitazionesociale.it

www.mobilitazionesociale.it

 

 

MarcoMarchese

Presidente

Ass.per la Mobilitazione Sociale Onlus

viaMalaspina, 27

90145Palermo

tel/fax091/2510319

cell. 3477891133

marco.marchese@mobilitazionesociale.it

www.mobilitazionesociale.it

 

 

No virus found in this outgoing message.
Checked by AVG Free Edition.
Version: 7.5.503 / Virus Database: 269.16.17/1179 - Release Date: 09/12/200711.06

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl