[comunicato] GIORNO DELLA MEMORIA: ARCIGAY RICORDA LE VITTIME OMOSESSUALI DELLO STERMINIO NAZIFASCISTA

La giornata della memoria, con le iniziative in programma a Perugia dal 25 al 28 gennaio, è l'occasione per ricordare queste vittime omosessuali del nazifascismo, ma anche le tante vittime della persecuzione negli stati del mondo in cui ancora oggi vige la pena di morte per le persone omosessuali.

23/gen/2008 04.30.00 Arcigay Arcilesbica Omphalos Perugia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Comunicato Stampa - Perugia, 23/01/2008

GIORNO DELLA MEMORIA: ARCIGAY RICORDA LE VITTIME OMOSESSUALI DELLO STERMINIO
NAZIFASCISTA

Gli omosessuali, troppo a lungo e ancora oggi troppo spesso dimenticati,
sono stati il terzo gruppo, dopo ebrei e zingari, ad essere perseguitati,
internati e uccisi nei campi di sterminio. Furono 100mila gli omosessuali
arrestati dai nazisti tra il 1933 e il 1945. Tra questi, 15mila vennero
internati nei campi di concentramento. Dai documenti ufficiali del regime è
risultato che solo 4mila furono i sopravvissuti.
La giornata della memoria, con le iniziative in programma a Perugia dal 25
al 28 gennaio, è l’occasione per ricordare queste vittime omosessuali del
nazifascismo, ma anche le tante vittime della persecuzione negli stati del
mondo in cui ancora oggi vige la pena di morte per le persone omosessuali.
«Da qualche anno - afferma il segretario dell’associazione Stefano Bucaioni
- grazie alle numerose iniziative della comunità omosessuale, le
persecuzioni di gay e lesbiche durante il nazifascismo stanno lentamente
uscendo dall’invisibilità. Ma ricordare questo sterminio dimenticato è
sempre difficile. Ancora oggi, molti preferiscono ignorare quei morti,
paralizzati come sono dalle loro stesse posizioni razziste
sull’omosessualità.»

Le iniziative prenderanno il via venerdì 25 gennaio alle ore 21 al Teatro S.
Angelo di Perugia, con lo spettacolo teatrale prodotto da MicroTeatro Terra
Marique “Le fate della notte - storia di un deportato omosessuale” di
Claudio Massimo Paternò, tratto da “I triangoli rosa” di Marcello Manuali.
Da venerdì 25 fino a domenica 27 gennaio, presso la sede dell’associazione a
Perugia in via Fratti 18, sarà in esposizione la mostra “Omocausto, lo
sterminio dimenticato degli omosessuali” esposizione di testi e foto delle
persecuzioni naziste in Germania e dell'approccio del fascismo in Italia. La
stessa mostra sarà poi esposta lunedì 28 gennaio alla Sala dei Notari,
durante l’iniziativa “Testimonianze” in collaborazione con il Comune di
Perugia, che vedrà la partecipazione degli studenti delle scuole elementari
e medie del comprensorio perugino.

Omphalos Arcigay Arcilesbica Perugia
UFFICIO STAMPA: TEL. 339 8508056 - FAX 0757823220 - uff.stampa@omphalospg.it
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl