Vomero, a quando la videosorveglianza.doc

10/feb/2008 18.10.00 Gennaro Capodanno Comitato Valori collinari Napoli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Comitato Valori  Collinari  

Presidente:Prof. Ing. Gennaro Capodanno

“Se un uomo non è disposto a lottare per le sue idee, o le sueidee non valgono nulla, o non vale nulla lui“

Via Tino di Camaino, 22  - Napoli

Tel.  0815787434   - 3356664498

e-mail: gennaro.capodanno@tin.it

 

 

COMUNICATOSTAMPA

 

Vomero: a quando lavideosorveglianza?

Capodanno: “ Preoccupazioniper la chiusura del commissariato PS “

 

         Mentre continua a destare non pochepreoccupazioni al Vomero la prossima chiusura della sede del commissariato in via Ruoppolo, con il trasferimentodel personale ivi operante presso l’attuale sede del CommissariatoArenella, al piazzale Cardarelli, non si ha più alcuna notizia della messa infunzione del sistema di video sorveglianza.

“Pensavamo – afferma Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valoricollinari – che gli impegni  oramai datati di dotare finalmente ilquartiere di un sistema di videosorveglianza funzionante, venissero mantenutientro il mese di febbraio – precisa Capodanno -. Invece l’appuntamentoper l’operatività dell’impianto, con 25 telecamere allestite sulterritorio in punti strategici, viene continuamenterinviato. Infatti, dopo che il sistema in via sperimentale era stato anche collegatoalla centrale operativa della Questura e si era giunti alla fase conclusivadell’operazione, è trapelato che erano nati dei problemi anche di ordinetecnico, oltre che economico. Ed infine sulla vicenda è calato il totalesilenzio sicché non è dato sapere neppure se entro quando il sistema diventeràoperativo. Quello che è certo che al momento le telecamere sono“cieche” costituendo solo un arredo, peraltro neppure in armoniacon lo stile architettonico di alcuni siti storici come piazzaVanvitelli “.

 “ Chi spera, però, che col solo sistemadi videosorveglianza possano risolversi definitivamente i problemi di ordinepubblico sulla collina dovrà ricredersi – continuaCapodanno -. A parte il fatto che la videosorveglianza, montata su paliposti in bell’evidenza, è presente solo in bendeterminate zone, per lo più situate intorno allepiazze Vanvitelli, Bernini, degli Artisti, mancando del tutto nel dedalo distradine che si dipartono dagli assi principali, risulta evidente che, sequesta misura non è accompagnata da una capillare presenza delle forzedell’ordine, a partire dal poliziotto di quartiere, non potrà sortire glieffetti desiderati in termini di repressione dei fenomeni criminali “.

         “ In altre parole –sintetizza Capodanno -, come testimonia l’esperienza di altre metropoliche hanno adottato la videosorveglianza, quest’ultima deve essereaccompagnata dalla presenza sul territorio delle forze dell’ordine. Cosache al Vomero, negli ultimi tempi, avviene sempre di meno, con la scomparsa siadel poliziotto di quartiere che del carabiniere di prossimità. Non si vedonopiù neppure le pattuglie miste costituite da vigili urbani con agenti di PS ocon carabinieri, che pure avevano cominciato a sortirebuoni risultati “.

        

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl