Red land - Rosso Istria: l'impegno dell'Anvgd per la sua realizzazione e diffusione

Allegati

02/feb/2019 15:44:29 ANVGD Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 6 mesi fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Trieste, 2 febbraio 2019 

Red land - Rosso Istria: l'impegno dell'Anvgd per la sua realizzazione e diffusione
 
Nonostante le difficoltà nel reperimento delle sale, “Red Land �“ Rosso Istria”, il film dedicato alle stragi delle foibe viste attraverso il femminicidio di Norma Cossetto e prodotto da Venice Film con il sostegno dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia, ha riscosso significativi riscontri in termini di pubblico. 
«Da parte dell’ANVGD non c'è stato solamente un sostegno finanziario alla realizzazione del film �“ spiega il Presidente nazionale dell’associazione Renzo Codarin �“ ma anche un contributo di carattere culturale. Attraverso le sigle afferenti alla Federazione delle Associazioni degli Esuli istriani, fiumani e dalmati, regista e attori si sono confrontati con esuli e loro discendenti, in particolare con parenti di Norma Cossetto: il risultato è stato un film che ha saputo trasmettere le sensazioni, le paure e l'angoscia che si respiravano nell'Istria interna all'indomani dell'armistizio dell'8 settembre 1943».
Martedì 5 febbraio, a suggello di una programmazione nei cinema che prosegue da novembre, avverrà in contemporanea in 100 sale cinematografiche di tutta Italia una nuova proiezione di questa pellicola. Ricordiamo che nel frattempo “Rosso Istria” ha ricevuto da parte del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo la qualifica di film d’essai (il ché garantisce agevolazioni per le sale che lo proiettano) e che proiezioni avverranno anche in Istria a cura dell’Unione Italiana, mentre una versione ridotta per il pubblico scolastico è di imminente diffusione.
 
In concomitanza con il Giorno del Ricordo 2019 ci sarà, inoltre, già un primo passaggio televisivo del film: «Venerdì 8 febbraio in prima serata su Rai3 nazionale �“ prosegue Codarin �“ vedremo la tragedia di Norma Cossetto. La collaborazione di Rai Storia alla realizzazione della pellicola ha certamente contribuito a conseguire la trasmissione nel palinsesto della televisione pubblica, ma d’altro canto già in sede di realizzazione del film avevamo concordato l’opportunità di trasmetterlo in televisione nelle giornate precedenti al Giorno del Ricordo». 
«Siamo lieti che varie forze politiche ed altre sigle associative degli esuli istriani, fiumani e dalmati �“ conclude il presidente della più antica e diffusa di queste associazioni �“ si rallegrino per questi risultati. Costoro avevano anche ostentato la promozione di appelli per ottenere il passaggio televisivo, ma vogliamo ricordare ancora una volta, visto che pochi lo segnalano, che l’ANVGD ha compiuto un enorme sforzo economico per realizzare questo progetto, il quale, nella sua complessità, prevedeva già in partenza la visione sui teleschermi degli italiani, senza che ci fosse bisogno di ulteriori sollecitazioni da parte di terzi». 

Lorenzo Salimbeni 
Responsabile comunicazione Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia 
via Milano, 2 - 34122 Trieste - info@anvgd.it 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl