DISERTARE LE URNE CONTRO I DISTRUTTORI DELLA COSTITUZIONE

DISERTARE LE URNE CONTRO I DISTRUTTORI DELLA COSTITUZIONE DISERTARE LE URNE CONTRO I DISTRUTTORI DELLA COSTITUZIONE Sta sotto gli occhi di tutti il comportamento antidemocratico che da tempo ha messo in atto la classe politica, mirante ad una ed unica cosa: la conservazione a qualsiasi costo del proprio potere con gli annessi privilegi a moltissimi noti.

29/mar/2008 13.49.00 comitato per la salvaguardia della cultura europea Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
DISERTARE LE URNE CONTRO I DISTRUTTORI DELLA COSTITUZIONE


Sta sotto gli occhi di tutti il comportamento antidemocratico che da tempo ha messo in atto la classe politica, mirante ad una ed unica cosa: la conservazione a qualsiasi costo del proprio potere con gli annessi privilegi a moltissimi noti. Non servono analisi erudite o virtù particolari per osservare lo scollamento avvenuto nel nostro Paese tra vertici istituzionali e realtà sociali del territorio. Scollamento divenuto abisso con le ultime decisioni politiche ,riprese sicuramente dalla letteratura mafiosa,che accentrano in pochissime mani le capacità decisionali dei vari partiti, bocciando definitivamente la dialettica democratica che dovrebbe contraddistinguere tali forze sociali. Il nuovo Parlamento è già stato definito senza che il Popolo Italiano abbia possibilià alcuna di decidere del proprio futuro: le elezioni del 13-14 aprile p.v. servono soltanto a dare legittimazione all'arrogante colpo di mano relizzato contro il volere popolare. E' su questa legittimazione che bisogna intervenire, rendendola debole ed aleatoria. E c'è un solo modo: DISERTARE LE URNE. Gli uomini politici in questo momento temono la diserzione dalle urne in quanto sanno bene che senza consenso popolare non potrebbero andare da nessuna parte: qui non siamo in America dove vige un'organizzazione istituzionale che consente di governare anche con scarse presenze alle urne. Nel nostro paese la diserzione dalle urne avrebbe un effetto dirompente e renderebbe impossibile il governo nel territorio. Quindi disertare le urne assumerebbe un significato di ripresa del potere da parte del Popolo Italiano. Facciamola finita con questi quattro mafiosi mascherati da uomini politici che stanno portando l'Italia alla catastrofe: facciamo sentire il nostro dissenso disertando le elezioni.
Il mondo della rete può fare molto a questo proposito: si aprano dibattiti, si esprimano tutte le opinioni più diverse, ma per una volta facciamo sentire la nostra voce di cittadini con un atto che vuole esprimere un solo significato: NO AI DISTRUTTORI DELLA COSTITUZIONE!

Comitato per la salvaguardia della Cultura Europea




blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl