SOS per la criminalità al Vomero.doc

22/apr/2008 17.10.00 Gennaro Capodanno Comitato Valori collinari Napoli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 Comitato Valori  Collinari  

Presidente:Prof. Ing. Gennaro Capodanno

Via Tino di Camaino, 22  Napoli

Tel.  0815787434   - 3392384648

e-mail: gennaro.capodanno@tin.it

 

 

COMUNICATOSTAMPA

 

S.O.S. per la criminalità al Vomero

Capodanno: “Non basta la sola videosorveglianza “

 

         “ Gli ultimiepisodi delinquenziali avvenuti nel quartiere collinare, riportati anche dallecronache odierne, con una turista scippata del rolexnel primo pomeriggio di ieri in via Morghen, mentre si recava al museo di San Martino, sonol’ennesima testimonianza che la piaga della microe della macrocriminalità non ha subito alcuna flessione al Vomero. Al contrarionegli ultimi tempi assistiamo ad una recrudescenza dei fenomeni criminali cheoramai avvengono anche in pieno giorno ed in strade affollate – denunciaGennaro Capodanno, presidente del comitato Valori collinari -. Chi si illudeche la sola installazione della videosorveglianza, con telecamere poste, però,solo in alcuni punti del quartiere ed in bella evidenza, benché non sia datosapere se siano mai entrate in funzione a tutt’oggi,potrà servire da sola a debellare completare il grave fenomeno, rischia dirimanere fortemente deluso “.

  Tra l’altro, ancora una voltavorremmo capire in base a quali criteri sono stati stabilite le aree daassoggettare alla videosorveglianza – continua Capodanno -.  Non si può infattinon osservare che, partendo da piazza Vanvitelli, in un’area di uncentinaio di metri quadrati, vi sono tre installazioni. Oltre a quella inpiazza Vanvitelli con l’antiestetico palo di sei metri d’altezzaposto proprio accanto alla “storica” palma, emblema della piazza,vi sono altre due postazioni, una in via Scarlatti edun’altra in via Bernini, mentre inun’altra strada importante, via Luca Giordano, almeno al momento, non sinota alcuna installazione, così come nella zona di San Martino, dove è avvenutol’ultimo episodio delinquenziale, in ordine di tempo “.

“ Comunque – conclude Capodanno-, la lotta alla criminalità nel popoloso quartiere collinare passanecessariamente anche attraverso altri interventi organici, tra i quali ilpotenziamento delle forze dell’ordine che, allo stato, in alcuni giornied in alcune ore, è fortemente carente, ed unamigliore organizzazione territoriale da ottenersi con l’ausilio deicomitati municipali per l’ordine e la sicurezza, previsti sulla carta ma nonancora decollati “.

Sulle questioni sollevate Capodanno chiedel’intervento immediato delle istituzioni preposte.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl