Solidarietà ai commercianti del Vomero.doc

24/apr/2008 16.49.00 Gennaro Capodanno Comitato Valori collinari Napoli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Comitato Valori  Collinari  

Presidente:Prof. Ing. Gennaro Capodanno

“Se un uomo non è disposto a lottare per le sue idee, o le sueidee non valgono nulla, o non vale nulla lui“

Via Tino di Camaino, 22  - Napoli

Tel.  0815787434   - 3392384648

e-mail: gennaro.capodanno@tin.it

 

 

COMUNICATOSTAMPA

 

Solidarietà ai commercianti delVomero

Capodanno: “ Un nuovocorteo per metà maggio “

 

    “Esprimo tutta la mia solidarietà ai commercianti del Vomero, costretti ancorauna volta a scendere in campo per denunciare lo stato di degrado e di abbandononel quale versa, e non da oggi, il popoloso quartiere collinare – affermaGennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari, già presidentedella Circoscrizione Vomero -. L’incontro del 1° dicembre scorso pressola sede della Municipalità tra sindaco ed assessori da una parte e cittadinidall’altra, era stato organizzato all’indomani dell’annunciodel corteo di protesta per denunciare i mali del quartiere, da me organizzatoper il successivo 15 dicembre. C’era molta preoccupazione per ilmalcontento che avrebbe portato tanta gente a protestare civilmente nellestrade e nelle piazze di in uno dei cosiddetti“quartieri bene” di Napoli, e si cercava di evitare di raddoppiareil successo che l’analoga manifestazione aveva ottenuto nel quartiere Chiaia, con oltre tremila partecipanti “,

    “Nell’occasione sindaco ed assessori, come testimoniano le cronachedell’epoca, assunsero impegni precisi su di una serie di aspetti relativialla vivibilità del quartiere, come la sicurezza con il potenziamento delleforze dell’ordine ed il decollo della videosorveglianza, il traffico conil varo della Ztl ed una maggiore e più efficaciavigilanza, la lotta all’abusivismo commerciale ed un maggiore impulso allaraccolta differenziata, scadenzando anche gli interventi – continua Capodanno -. Fummo facili profeti, in occasione delcorteo che comunque si tenne di lì a due settimane, nel prevedere che nessuno diquei provvedimenti sarebbe stato varato nei tempi annunciati “.

    “E così è stato – prosegue Capodanno -. Oggi a distanza di quasi cinquemesi da quell’incontro, anche i commerciantidevono prendere atto che si è trattato di promesse non mantenute. Adesso ciaspettiamo che passino dalle parole ai fatti, non limitandosi ad un sempliceatto di diffida che lascia il tempo che trova, anche alla luce dei guaigiudiziari, ben più consistenti, che già affliggono il palazzo ed i suoiattuali inquilini “.

    “Propongo un incontro a breve con le associazioni che già diedero vita al corteodel 15 dicembre scorso per organizzare una nuova iniziativa di protesta entrola metà del prossimo mese – conclude Capodanno -. Potremo anche valutare insiemel’opportunità di dare corso ad azioni ben più consistenti, come quella,peraltro già annunciata in un recente passato, di abbassare le saracinesche degliesercizi commerciali del Vomero e consegnare le chiavi a palazzoSan Giacomo “.

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl