Incontro della Chiesa Orodossa con la C.I.S.A.L. -VENETO

Sandro PULIN / Comunicato stampa C.I.S.A.L. - VENETO / Primo incontro della Chiesa Ortodossa con la CISAL-VENETO 08/05/2008 - Dopo la Celebrazione Nazionale del 1° MAGGIO della C.I.S.A.L., per la prima volta svoltasi con grande successo nel Veneto, ha preso il via il primo incontro ufficiale del Patriarcato di Costantinopoli - Sacra Arcidiocesi Ortodossa d'Italia e Malta ed Esarcato per l'Europa Meridionale (retto da S. Em. l'Arcivescovo Gennadios ZERVOS), con la C.I.S.A.L.-VENETO, nella persona del Giornalista europeo N:.H:.

08/mag/2008 09.47.00 C.I.S.A.L. - VENETO Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

N:.H:. Sandro PULIN / Comunicato stampa C.I.S.A.L. - VENETO / Primo incontro della Chiesa Ortodossa con la CISAL-VENETO


08/05/2008 - Dopo la Celebrazione Nazionale del 1° MAGGIO della C.I.S.A.L., per la prima volta svoltasi con grande successo nel Veneto, ha preso il via il primo incontro ufficiale del Patriarcato di Costantinopoli - Sacra Arcidiocesi Ortodossa d’Italia e Malta ed Esarcato per l’Europa Meridionale (retto da S. Em. l’Arcivescovo Gennadios ZERVOS), con la C.I.S.A.L.-VENETO, nella persona del Giornalista europeo N:.H:. Sandro PULIN: “Sua Eccellenza il Monsignore Delegato Plenipotenziario ai Rapporti con le varie Religioni del Mondo - Operatore Internazionale per la Pace nel Mondo” della C.I.S.A.L. del Veneto.

La Delegazione ortodossa che ha anche partecipato alla Cerimonia del 1° MAGGIO della C.I.S.A.L., era rappresentata da S.E. Sacellario Padre Nicola MADARO (Cattedrale di San Giorgio dei Greci a Venezia) che era accompagnato dalla Contessa Arch. Tiziana VENIER.

Il N:.H:. PULIN anche nella sua veste di “ S.E. il Delegato Permanente Plenipotenziario per la Segreteria di Stato della Santa Sede in Città del Vaticano” ha evidenziato all’illustre Delegato della Sacra Arcidiocesi Ortodossa d’Italia e Malta, come il “Mare nostrum” (vera fucina di diversità) e la vicinanza geografica, tra Italia e Grecia possano essere il movente per l’avvio di un'iniziativa capace di dare vita nel Veneto ad un "Centro Operativo" comune, in grado di facilitare il corretto inserimento dei molti lavoratori stranieri, di religione ortodossa, all'interno del mercato del lavoro, offerto delle imprese italiane del Nordest italiano.

Padre MADARO, credendo nel valore e nell’importanza di una pacifica convivenza che sia rispettosa della libertà ideologiche e religiose, ha apprezzato la disponibilità, manifestata dalla C.I.S.A.L.- VENETO, di voler collaborare con entità religiose, come l’Ortodossa, per avviare, per il tramite del suo “Delegato Plenipotenziario”, un nuovo percorso di vicinanza e scambio culturale, caratterizzato da unità di intenti ed armoniosità tematica che può anche contribuire a rafforzare i valori di fratellanza e di condivisione già presenti, da tempo, fra le Chiese di Atene e di Venezia.

Ricordando le molte migliaia di lavoratori e badanti (portatori di un’intima religiosità ortodossa) provenienti dall’Est e dal Sud dell’Europa che sono ormai presenti in modo stabile, sia nel Veneto, sia nel Sud Italia, S:. E:. il N:.H:. PULIN (impegnato anche in contatti diretti con il Patriarcato di Mosca) ha presentato la Delegazione ortodossa dell’Esarcato per l’Europa Meridionale anche al Segretario Generale della C.I.S.A.L. il Dott. Francesco CAVALLARO, auspicando che il Sindacato Autonomo italiano, si attivi per combattere clandestinità nell’ambito del lavoro, favorendo la concessione del permesso di soggiorno ai soli lavoratori stranieri che intendono restare in Italia per portare un loro contributo positivo.

I Segretario Generale CAVALLARO ha personalmente assicurato alla Delegazione ortodossa, l’impegno Suo e dell’intera C.I.S.A.L. per favorire l’integrazione dei lavoratori stranieri onesti in Italia, garantendo a tutti anche il rispetto del loro credo religioso.

Per quanto riguarda il possibile impegno della C.I.S.A.L. per una maggiore integrazione dei lavoratori extracomunitari ortodossi in Europa, la Segreteria Nazionale della C.I.S.A.L. di Roma, potrebbe svolgere una forte azione di stimolo direttamente a Bruxelles, presso la C.E.S.I. (Confédération Européenne des Syndicats Indépendants).

A conclusione di questo primo incontro, il N:.H:. PULIN e Padre MADARO hanno concordato di proseguire questi Incontri ufficiali, magari anche in altre regioni dell’Italia, per sviluppare l’iniziativa e favorire una reale integrazione dei lavoratori, con religiosità diverse, in Italia ed in Europa.

Ufficio Stampa
C.I.S.A.L. - VENETO
Animazioni GRATUITE per le tue e-mail - da IncrediMail! Fai clic qui!
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl